E’ pronto l’olio novo, tutte le qualità terapeutiche dell’oro verde
14 Ott, 2016
olio-extra-vergine-doliva_741x600

Il primo olio dell’anno è già in bottiglia e sarà presentato a Castelmuzio in occasione della festa dell’olio novo. In questo fine settimana e nel prossimo, nel borgo a pochi chilometri da Trequanda sarà possibile degustare l’oro verde su fette di pane o su zuppe e piatti tipici della zona. “Siamo alla trentesima edizione – ha detto Maria Stella Bianchini, organizzatrice dell’evento -, per i due fine settimana i piccoli produttori della zona faranno assaggiare i loro olii e sarà possibili anche acquistarli”. L’olio prodotto principe della nostra tavola ha grandi proprietà anche terapeutiche. “L’olio è un “nutraceutico” – ha detto il professor Lorenzo Palazzoli – termine sconosciuto forse ai più, cioè mette insieme qualità nutritive e farmaceutiche: contiene infatti sostanze antiossidanti e soprattutto antinfiammatori”. Come si conciliano queste qualità con il fatto che nelle diete si consiglia un uso limitato dell’olio? “E’ vero che uno dei piccoli svantaggi dell’olio sono le calorie, ne contiene 9 per grammo, ma anche questo è stato rivisto nella dieta “smartfood”, prima dieta a marchio italiano fatta in collaborazione con l’istituto oncologico milanese di Veronesi, dove l’olio è stato eletto come “protective smartfood”, cioè un alimento che, indipendentemente dalle calorie che contiene, stimola i nostri geni dell’allungamento della vita e va a ridurre le infiammazioni e le cattive abitudini del notro corpo che inducono lo sviluppo dei tumori. Una teoria che sta rivoluzionando il sistema della nostra dieta alimentare”