Prima pagina

“Due profughi malati di scabbia”, allarme rientrato a Chianciano

Allarme rientrato a Chianciano dove si era diffusa la notizia che due immigrati, arrivati in questi giorni, fossero affetti da scabbia. A sollevare il caso era stata la Lega nord, attraverso le dichiarazioni del capogruppo in Regione, Manuel Vescovi: “I casi di scabbia che hanno colpito due eritrei nella città termale non sono un fatto isolato e tutto ciò è certamente grave e preoccupante. Il governo Renzi sta facilitando il propagarsi di malattie infettive”.
Immediata la precisazione del sindaco Andrea Marchetti che spiega che i due profughi non si trovano più a Chianciano: “I due immigrati facevano parte di un gruppo di circa 10 unità provenienti dalla Sicilia. Arrivati a Siena sono stati trasferiti a Nottola per le visite mediche di rito e sono risultati affetti da scabbia non più attiva e infettiva. È stato quindi messo in atto il trattamento dermatologico e i due profughi, dopo una breve sosta, hanno proseguito il loro viaggio verso altre destinazioni e non si trovano più nel territorio”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena