Divieto di abbruciamenti dal 24 giugno al 31 agosto su tutto il territorio regionale
21 Giu, 2019
abbruciamento-2

Da lunedì 24 giugno a sabato 31 agosto sarà in vigore il divieto assoluto di abbruciamenti di residui vegetali, agricoli e forestali su tutto il territorio toscano. È quanto ha disposto la Regione Toscana tenendo conto delle temperature sopra la media previste dai prossimi giorni. Le disposizioni prevedono anche il divieto di accensione di qualsiasi tipo di fuoco, a esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno di aree attrezzate nel rispetto del regolamento forestale. La mancata osservanza del divieto prevede l’applicazione delle sanzioni previste dalle disposizioni in materia.

Fino a domenica 23 giugno, periodo in cui sono consentiti gli abbruciamenti, si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni della normativa e di adottare tutte le cautele necessarie per evitare l’innesco di incendi e le conseguenti sanzioni. Si raccomanda, pertanto, di eseguire gli abbruciamenti in assenza di vento, limitando il materiale da bruciare in piccoli cumuli e in spazi ripuliti e isolati da vegetazione e residui infiammabili, non operando da soli e osservando la sorveglianza della zona fino al completo spegnimento delle braci.

Chiunque avvistasse o si trovasse nei pressi di focolai di incendio, è pregato di segnalarli al numero verde 800-425425 della Sala operativa regionale antincendi boschivi. Per approfondire la normativa, è possibile consultare anche il sito della Regione Toscana, www.regionetoscana.it, nella sezione Speciali – AIB Antincendi boschivi.