Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Covid: ancora un paziente deceduto alle Scotte, 117 i nuovi positivi in provincia

default

Ancora un paziente morto alle Scotte per il Covid, in tutto quattro quelli deceduti da giovedì scorso, per un totale di 17 da settembre e di 52 complessivi in provincia di Siena dall’inizio della pandemia. Numeri che fanno capire come la situazione sia ancora difficile, soprattutto se li raffrontiamo agli attuali ricoveri: 78 nel padiglione Covid e 13 nel reparto di malattie infettive. E di questi 91 pazienti, 12 sono intubati e 16 con il casco per l’ossigeno. Anche i numeri dei ricoveri rispettano le aree di maggior contagio; 40 da quella senese e 24 dall’ alta Valdelsa, 15 dalla Valdichiana senese e poi altri da diverse zone o da altre province. Questo ha spinto l’Azienda Ospedaliero Universitaria ad ampliare l’area Covid nel lotto 3 del policlinico. Ricordiamo inoltre, per quanto riguarda invece gli ospedali gestiti dalla Asl Toscana Sud Est, che a Nottola, che è di supporto Covid al San Donato di Arezzo, ci sono sempre sei ricoverati per il virus.

Intanto, a fronte di una diminuzione dei tamponi nel weekend, i contagi comunque aumentano in provincia: nelle ultime 24 ore sono 117, e di essi ben 57 nel capoluogo. Poi nel territorio si scende di molto con sei nuovi casi a Montepulciano, Poggibonsi e Sinalunga, cinque a Gaiole in Chianti, Monteroni d’Arbia e Rapolano Terme.

Continua l’indagine dei Nas di Firenze sui quattro anziani deceduti per il focolaio di Covid sviluppatosi nella residenza sanitaria assistita San Francesco di Asciano. Questo mentre anche nella casa di riposo di Sarteano torna la preoccupazione, dato che domenica sono stati segnalati tre nuovi ospiti positivi, tutti asintomatici e trasferiti in una struttura di cure intermedie della zona Valdichiana Amiata. Positivi, sempre senza sintomi, anche due operatori sanitari residenti in un altro comune. Nella residenza di Sarteano, come si ricorderà, morirono dieci ospiti nella prima ondata della pandemia.

Nella Toscana zona rossa, anche Siena adegua le proprie misure alle restrizioni previste dal decreto del governo. Solo banchi alimentari, domani, nel consueto mercato settimanale. Dall’8 dicembre sarà invece consentita la vendita degli alberi di Natale. Dovrebbe essere annullata anche la fiera di Santa Lucia, prevista il 13 dicembre, così come per il weekend precedente si è deciso per il Mercato nel Campo rinviato ad altra data.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena