Controlli della GdF sugli scontrini fiscali: uno su tre non emesso. Chiuso un ristorante del centro
23 Apr, 2019
Uno scontrino fiscale. ANSA/ STRINGER

Le festività pasquali appena trascorse hanno visto, come di consueto, una presenza massiccia di visitatori e turisti in tutta la provincia e, in particolare, a Siena. In tale contesto, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siena hanno intensificato i controlli per verificare la regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali.
Dall’inizio dell’anno in tutta la provincia sono stati effettuati circa 700 interventi che hanno riguardato un’ampia e diversificata platea di esercizi commerciali riscontrando, solo in città e comuni limitrofi, oltre 50 mancate emissioni di scontrino fiscale: un’incidenza, quindi, di quasi il 30%, ovvero uno scontrino su tre non emesso.
Per un’attività commerciale del centro storico di Siena, operante nel settore della ristorazione, è scattata anche la sanzione amministrativa accessoria di chiusura del locale, prevista nel caso in cui vengano riscontrate quattro distinte violazioni nel corso dell’ultimo quinquennio. Dodici giorni di stop nel caso di specie nei confronti del ristoratore.
I controlli proseguiranno in maniera incessante anche nei prossimi giorni.