Tentato omicidio di Chiusi: ancora molto gravi le condizioni della donna
22 Apr, 2019
carabinieri auto sportello

Restano gravi le condizioni della 61enne che nella serata di venerdì è stata accoltellata dal figlio nell’abitazione che i due condividono a Chiusi. La donna si trova tuttora ricoverata in prognosi riservata nel reparto di rianimazione del policlinico delle Scotte di Siena, dove lotta tra la vita e la morte. E’ stata colpita più volte al volto, al collo e all’avambraccio che ha opposto per parare i colpi inferti con un coltello da cucina e ha subito anche la perforazione di un polmone. Intanto il gip del Tribunale di Siena ha convalidato il fermo del figlio 32enne, Antonino Merlo, (difeso dall’avvocato Simone Benvenuti del foro di Siena) arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio. Secondo la ricostruzione dei militari, dietro l’aggressione ci sarebbe un motivo economico: il figlio, disoccupato, avrebbe reagito accoltellando la madre, originaria di Messina che si era trasferita a Chiusi da poco più di un anno, che aveva rifiutato la sua ennesima richiesta di soldi.