Prima pagina

Controlli anti droga nei pressi delle scuole senesi: minorenne trovato in possesso di uno spinello

E’ stato attuato ieri mattina dalla Polizia di Stato un servizio di controllo antidroga con l’intervento delle unità cinofile specializzate, per prevenire e contrastare il fenomeno dello spaccio ma anche del consumo di sostanze stupefacenti.
I controlli, che hanno riguardato le zone limitrofe ad alcuni istituti scolastici ed il centro cittadino, erano stati pianificati appositamente dal Questore di Siena Maurizio Piccolotti, anche dopo una serie di contatti intercorsi con i dirigenti delle scuole superiori.
Dall’attività investigativa svolta dagli uomini della Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura, diretta dal Vice Questore Aggiunto Sabatino Fortunato, nonché quella svolta da altre Forze di Polizia, era emersa la ripetuta presenza, nel capoluogo e nella provincia, di persone dedite allo spaccio, circostanze indicanti l’esistenza di un certo consumo.
Da qui la necessità di attuare misure diffuse, con la finalità di andare a contrastare, oltre allo spaccio, l’uso di stupefacenti pericoloso per la salute delle persone, ed al quale sono connesse anche misure accessorie miranti alla tutela della sicurezza collettiva.
E’ noto, infatti, che le droghe, “leggere o pesanti” che siano, hanno effetti devastanti sull’organismo, andando a danneggiare, spesso irreparabilmente, il sistema nervoso centrale, oltre ad essere causa di numerose patologie gravi e indurre alla tossicodipendenza.
Non è da trascurare che, pur non essendo reato, il consumo di sostanze stupefacenti può determinare l’adozione di provvedimenti amministrativi, quali il rilascio o la revoca di alcuni documenti, come la patente di guida, sia essa per le autovetture che per ciclomotori, ed con rigore assoluto tutti i tipi di licenze di porto d’arma.
I controlli attuati ieri, in particolare, hanno visto l’impiego di personale in abiti civili, insieme ad un team di agenti tutto al femminile, quello delle unità cinofile, provenienti da un distaccamento di Genova.
Mentre gli investigatori della Squadra Mobile si appostavano e si mescolavano tra le persone, per individuare i soggetti ai quali rivolgere maggiore attenzione ai fini del controllo, le colleghe e il cane da loro indirizzate si avvicinavano ai vari gruppi, dai quali qualcuno si allontanava rapidamente venendo tuttavia subito raggiunto e controllato. Nell’ambito di questa attività, uno studente 17enne residente in un Comune della nostra provincia, è apparso sospetto agli agenti in abiti civili, e poi ha richiamato anche l’attenzione del pastore tedesco antidroga “ Tissy”, per cui è risultato in possesso di uno spinello e di un grinder da taglio .
Lo stupefacente e il “tagliaerba” sono sequestrati e il giovane studente è stato segnalato al Prefetto come consumatore.
Nel frattempo, essendo il ragazzo minorenne, gli agenti avevano contattato la madre, alla quale è stato riaffidato, appena giunta sul posto.
Per lui, possessore di patente di guida per ciclomotore, sarà ora la Prefettura a valutare la permanenza dei requisiti per mantenerne la titolarità.
I servizi sono quindi proseguiti con analoghe finalità nel centro cittadino, con attenzione alle zone de la Lizza, di Piazza Gramsci e intorno alla Fortezza Medicea con l’identificazione e il controllo di oltre 30 persone.
E’ intenzione della Questura pianificare controlli dello stesso tipo.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

I più letti