Prima pagina

Confronti: “Valentini non ha fatto quello che ha promesso”

“Stamani si è svolta, presso la propria sede, la conferenza stampa dell’Associazione Confronti con la consegna di un memorandum dal titolo “Valentini Sindaco di rottura…la storia illuminata” che raccoglie le prese di posizione dell’associazione dalla fuga del sindaco Ceccuzzi alla vittoria di Valentini. Si tratta di una ricostruzione storica di tutti i comunicati stampa dell’associazione, ben 68, del periodo politicamente caldo, dal luglio 2012 al giugno 2013; una verità “scritta” – per alcuni certamente anche scomoda – faticosamente recuperata. L’Associazione non si tira indietro da evidenziare che Valentini fu scelto per le sue specificità di rottura con il passato e, pertanto, il sostegno determinante che Confronti dette a Valentini nelle primarie e nella campagna elettorale a sindaco fu determinante. Per chiarezza e coerenza della “piccola storia” affermiamo che la nostra fu una scelta per difendere la comunità senese nelle battaglie che vedevamo decisive, per proiettare ciò che rimaneva della Grande Siena nel futuro possibile. Sbagliammo solennemente perché niente di ciò che la prima istituzione della città doveva intraprendere con determinazione fu fatto: la difesa della Banca di Siena, attraverso la Fondazione, le infrastrutture, le dinamiche che si muovevano all’orizzonte come la riforma sanitaria. Questo comportava misurarsi da uomini liberi con tutti i poteri esterni alla città che era, ormai, facile aggredire. Niente di tutto ciò fu fatto come se il sindaco eletto fosse sindaco di un’altra realtà territoriale, lasciando scorrazzare “armigeri”di ogni razza e colore totalmente indisturbati, perchè Siena era una realtà istituzionalmente decapitata. Infine, particolare attenzione è stata riservata a sette specifici comunicati stampa di Confronti che evidenziarono “all’ora dovuta”, in maniera netta, le ragioni – squisitamente ed esclusivamente politiche – delle decisioni da prendere come lo sbarramento del 4% della proprietà azionaria della Banca, ripetutamente proposta da alcuni consiglieri comunali sostenuti dall’Associazione. Inizia la progressiva non condivisione dell’Associazione verso l’inedia della politica “chiacchierata” da Valentini, sempre più caratterizzata dalla sua netta assenza d’iniziativa politica sugli storici cambiamenti sopra evidenziati. Nessun tocchi Caino ma Caino non è certamente Confronti: i nostri armadi sono aperti e a disposizione di coloro che vogliono confermato il superamento di un sindaco che non c’è per quello che le esigenze della comunità di Siena reclamano”.
Associazione Confronti

L’intervista ad Alberto Monaci (Associazione Confronti):

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena