Prima pagina

Colle di Val d’Elsa: Una scuola senza più barriere architettoniche

Un contributo di 69mila euro della Regione per rendere la “Salvetti” accessibile a tutti

Mai più barriere architettoniche all’interno della scuola elementare “Antonio Salvetti” di Colle. L’amministrazione comunale ha ricevuto in queste ore la conferma del finanziamento dei lavori di abbattimento e ristrutturazione delle vie di accesso alla struttura con un contributo della Regione Toscana di 69mila euro. Un progetto presentato qualche mese fa dall’ufficio comunale competente per rispondere alle esigenze sia degli alunni che dei genitori diversamente abili che frequentano regolarmente la scuola. Con gli interventi previsti si potrà accedere in tutta sicurezza a tutto l’edificio scolastico e conseguentemente a tutte le aule e i laboratori.

Anche la gestione e organizzazione didattica sarà notevolmente migliorata con la possibilità di sfruttare a pieno regime tutte le aule: con l’esecuzione dei lavori previsti, infatti, l’edificio scolastico sarà fruibile nella sua totalità da tutti gli utenti, anche se portatori di handicap. Tale intervento consentirà inoltre l’adeguamento alla normativa antincendio.

L’intervento finanziato dalla Regione, prevede dunque nel dettaglio l’abbattimento delle barriere architettoniche ancora presenti nel complesso scolastico e cioè al superamento delle due rampe di scale di collegamento del piano terreno con il primo piano presenti nei due fabbricati originari. Per fare questo è stato pensato di installare una piattaforma elevatrice in corrispondenza dell’accesso principale visto che le caratteristiche dimensionali della stessa struttura sono compatibili con lo spazio della tromba delle scale, salvo piccole opere murarie, mentre nell’altro fabbricato sarà necessario installare un servo scala con fermata intermedia in modo da collegare piano terra, piano del refettorio e piano primo. Un’altra piattaforma elevatrice esterna invece è stata prevista per il collegamento della cucina con il refettorio che permetta sia il trasporto di vivande che del personale, questo per ottenere la compartimentazione e nel contempo il collegamento fra cucina e ambienti scolastici. “Un progetto – tiene a precisare l’Amministrazione Comunale – che si inserisce in un più ampio intervento di recupero, ristrutturazione, adeguamento e ripristino delle strutture scolastiche comunali, perchè il mondo della scuola e la funzionalità delle sue strutture sono state da sempre uno degli obiettivi principali del nostro percorso. Ed è anche in virtù di questo che nei giorni scorsi sono stati deliberati gli investimenti sulle indagini tecniche strutturali per la sicurezza degli edifici”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena