“Con Clarich inizierà una nuova stagione per la Fondazione”
12 Ago, 2014
valentini in comune 2_640x480

Le dichiarazioni del Sindaco Valentini in seguito alla nomina del Presidente della Fondazione MPS.

La notizia della nomina di Marcello Clarich come nuovo Presidente di Fondazione MPS è stata accolta con favore e soddisfazione a Palazzo Pubblico.

“Sono felice di essere stato ascoltato e di aver visto spostare la riunione precedentemente fissata al 22 agosto ad ieri.- questo il commento del Sindaco Bruno Valentini ai nostri microfoni- la città, e l’opinione pubblica nazionale si aspettava la fumata bianca, e questa fortunatamente è arrivata. Noi abbiamo bisogno di avere un vertice della fondazione integro. Prendiamo atto con soddisfazione di avere un nuovo presidente di altissimo livello, docente universitario, collaboratore del governo, vicino alla banca d’Italia e soprattutto legato alla nostra città da legami affettivi e familiari.”

Oggi l’incontro tra il Sindaco e Clarich per delineare il percorso futuro della Fondazione. Molte le aspettative dell’amministrazione comunale sul mandato del Docente della Luiss “Guido Carli” di Roma. Smentisce inoltre Bruno Valentini le voci uscite su giornali a tiratura nazionale come “Il Fatto Quotidiano” nel quale si parla di “ritorno ai vecchi grovigli della politica”: “siamo molto lontani dalla verità- commenta il primo cittadino- pensare che Marcello Clarich possa essere attribuito ad una collocazione politica o ad una filiera locale o nazionale è quanto di più sbagliato si possa fare, molti non riescono ad uscire da uno schema ormai superato.” Evidenzia inoltre la difficoltà nella nomina del Presidente vista l’alta maggioranza necessaria tra i membri della Deputazione Generale, 11 su 14.

Marcello Clarich

Marcello Clarich

“Da oggi è definitivamente iniziata una nuova stagione, per Siena e per la Fondazione: abbiamo superato la fase di emergenza, ci sono le condizioni per discutere serenamente del futuro della nostra città, della trasformazione di un sistema di sviluppo, del nuovo ruolo della Fondazione e dei principi su cui si deve fondare un nuovo modello di crescita, che si ispiri sopratutto al programma di Siena Capitale della Cultura europea. In questo nuovo contesto la Fondazione avrà un ruolo importante, molto diverso dalla distribuzione di potere ed incarichi, ma dovrà essere parte di un sistema di crescita più ampio e diversificato, garantendo risorse a progetti generali di interesse pubblico, strategici per il nostro territorio”. Questo il commento di Valentini in una nota stampa di ieri sera.

 

Carolina Sardelli