Codice rosa, i dati del 2017: oltre 3.000 casi di maltrattamento e abusi in Toscana
7 Mar, 2018
codice rosa

Sono 3.142 i casi di maltrattamenti e abusi approdati nel 2017 al Codice rosa nei pronto soccorso della Toscana, nella stragrande maggioranza perpetrati su donne, mentre 550 sono i casi di maltrattamenti e abusi su minori. Questi i dati sul Codice Rosa resi noti dalla Regione Toscana alla vigilia dell’8 marzo, giornata internazionale della donna che registra anche un totale di 17.363 casi dal 2012 ad oggi. Il Codice Rosa è un percorso speciale situato nel Pronto Soccorso riservato a chi subisce violenza. E’ risvolto in particolare alle donne vittime di violenza di genere, e ad altre vittime di violenza sottoposte a discriminazione. La Rete regionale Codice rosa opera in collaborazione con la rete territoriale dei Servizi socio-sanitari, con enti e Istituzioni e in particolare per il Percorso Donna con la Rete dei Centri antiviolenza, in linea con le direttive nazionali e internazionali. Il progetto nasce nel 2010 a Grosseto ed è poi stato esteso a tutte le Aziende sanitarie e ospedaliere per poi diffondersi anche nelle altre regioni. Dal 2014 è diventato un protocollo nazionale e sta ora riscuotendo grande attenzione anche in Europa. Queste strutture vedono una forte integrazione tra politiche sanitarie e sociali, per assistere anche sul piano sociale e psicologico le persone vittime di violenza e coordina tutte le forze che all’interno del servizio sanitario toscano lavorano per offrire alle vittime di violenza e abusi un aiuto pronto e tempestivo.