Chiusi: Santa Maria vince la 27° edizione del Palio delle Torri
27 Giu, 2016
Tria Turris foto-40

Settimo sigillo consecutivo per il terziere di Santa Maria che, alla fine di tre giornate intense ed emozionanti di Tria Turris, ha conquistato il 27° Palio delle Torri. Con questa ultima sfida tra i terzieri del centro storico (San Silvestro e Sant’Angelo hanno conquistato rispettivamente la seconda e la terza posizione) il medioevo è pronto a lasciare il passo ai giorni nostri senza però dimenticare le tante emozioni vissute a Chiusi in veste di villaggio del 1300. I tanti figuranti, i volontari, gli organizzatori, i commercianti e i gruppi in maschera venuti da città anche lontane hanno, infatti, realizzato, una delle edizioni più belle che il Tria Turris abbia mai vissuto. Il giorno più importante del Medioevo chiusino, quello che ha portato al trionfo del terziere Santa Maria al Palio delle Torri è iniziato con una suggestiva sfilata storica alla quale oltre 250 figuranti tra cui anche il sindaco Juri Bettollini e il vicesindaco Chiara Lanari, vestiti di maestosi abiti d’epoca medievale, hanno sfilato per le vie di tutto il centro storico. Al termine del corteo l’attesa del Palio è cresciuta con gli spettacoli di combattimento medievale e di tamburini della compagnia di San Marino e con lo spettacolo del gruppo tamburini e sbandieratori dei terzieri della Città di Chiusi.
“Abbiamo vissuto un’edizione del Tria Turris eccezionale – dichiara il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – un grazie veramente sentito non può che andare agli organizzatori e a tutti i volontari che hanno contribuito ad alzare l’asticella della qualità di questa manifestazione che ormai è entrata a pieno merito nel cuore e nella passione della nostra città. Le tre giornate di medioevo che abbiamo vissuto a Chiusi sono state una più emozionante dell’altra e l’epilogo del Palio delle Torri è stato qualche cosa di veramente suggestivo ed emozionante. Tante persone hanno vissuto il nostro centro storico in modo pieno ed entusiasta ed anche questo conferma quanta qualità e bellezza è stata raggiunta con l’edizione di quest’anno.”
Uno degli aspetti più importanti che ha decretato il successo della manifestazione, organizzata dei Terzieri della Città di Chiusi, sicuramente il coinvolgimento dell’intero centro storico e dei commercianti che hanno risposto trasformando le proprie attività in vere botteghe medievali
Da domani, quindi, la città di Chiusi tornerà ai giorni nostri e continueranno i festeggiamenti in onore della Patrona cittadina Santa Mustiola con una ricca serie di eventi che proseguiranno per tutta la prossima settimana
Per info www.prolocochiusi.it / Comitato Festeggiamenti Santa Mustiola.