Bimbo di tre anni si allontana da casa, salvato da un’automobilista di passaggio
21 Feb, 2018
carabinieri controlli notte

Avventura, per fortuna, a lieto fine per un bambino di tre anni che, approfittando della distrazione familiari, si è allontanato da casa e si è incamminato per strada. E’ accaduto ieri pomeriggio a Rosia, in località Cuove. Una donna che stava passando al volante della sua auto ha visto il bimbo, solo e infreddolito, con addosso solo una maglietta e una felpa leggera nonostante la giornata fredda. Immediatamente si è fermata, ha recuperato il piccolo mettendolo in macchina a giocare coi balocchi della figlia che in quel momento era a scuola ed ha chiamato i carabinieri. Il bambino parlava appena in spagnolo, riuscendo a dire solo il proprio nome, nonostante fosse molto sveglio e vivace. Mentre i Carabinieri cercavano di trarre qualche informazione dal bimbo per capire da dove provenisse, attratti dai lampeggianti delle auto di servizio, sono arrivati la madre e uno zio, sudamericani, che erano in casa nel momento in cui il piccolo era uscito e che non si erano inizialmente accorti di nulla. Il piccolo si era allontanato di poche centinaia di metri da casa, ma ha rischiato grosso, poteva essere investito da un’auto in transito oppure di finire in uno dei canali che delimitano i campi circostanti. In quel caso avrebbe davvero rischiato di morire dal freddo. Ulteriori accertamenti sono a cura della Stazione CC di Rosia.