Arriva la Notte dei ricercatori a Siena
25 Set, 2015
1400X1400

Un centro di ricerca a cielo aperto dove si spazierà dal Dna ai droni: Siena ospita oggi la Notte dei ricercatori e porta i docenti universitari in piazza per far conoscere il loro lavoro. In tutte le piazze, dalle ore 16 ci saranno dimostrazioni dei più importanti campi di azione dei dipartimenti senesi, dalla genetica, alla robotica, la cultura, la medicina. Diversi i laboratori rivolti anche ai bambini (programma completo su unisi.it) che avranno modo di avvicinarsi giocando a temi complicati per la loro età scoprendo i propri interessi e attitudini.

Dimostrazioni, caffè scientifici, dibattiti, laboratori, sorprese e occasioni di divertimento e di approfondimento per coinvolgere i cittadini con un ricco e articolato programma di eventi dalle ore 16 fino a tarda serata.
Filo conduttore delle iniziative sarà avvicinare il grande pubblico ai temi della ricerca scientifica, mostrando quanto il lavoro dei ricercatori sia presente nel quotidiano e contribuisca a migliorare molti aspetti della vita privata e sociale di tutti noi.
Il programma dell’edizione 2015 a Siena è articolato in sette sezioni tematiche, contraddistinte da sette differenti colori: Arte (arancione), Expo (magenta), Innovazione tecnologica (celeste), Luce (giallo), Siena creativa (blu), Siena sostenibile (verde) e Salute (rosso).
La manifestazione si chiuderà, alle ore 21, in piazza del Campo con un grande spettacolo live, il concerto “Stazioni Lunari”, che vedrà sul palco gli artisti Ginevra di Marco, Max Gazzè, Appino e gli Ex-CSI (Giorgio Canali, Francesco Magnelli, Giovanni Maroccolo, Massimo Zamboni).
L’edizione 2015 della Notte dei ricercatori in città è organizzata dall’Università di Siena insieme al Comune di Siena, la Banca Monte dei Paschi di Siena, la Fondazione Toscana Life Sciences e l’Università per Stranieri di Siena.
Il programma completo è consultabile sul sito http://www.unisi.it/bright2015.

Nell’apposita sezione del nostro sito le interviste a Fiorino Iantorno e a Francesco Magnelli