Alla Corte dei Miracoli una serata interamente dedicata alla musica dub
1 Apr, 2016
dub cluster 3

Domani (sabato 2 aprile) la Corte dei Miracoli e il collettivo Horn Ok Please! proporranno una serata interamente dedicata alla musica dub, con la performance live dei The Natural Dub Cluster e aftershow a cura di dj Indo (dub – jungle). È il 2010 quando i tre fratelli Moscoloni decidono, dopo anni di militanza musicale insieme, di convogliare le energie nella creazione di un progetto live electro dub. Nascono i The Natural Dub Cluster, con l’intento di forzare i vincoli del genere e di approfondire il percorso artistico attraverso sperimentazioni e collaborazioni. Quasi da subito, infatti entra in gioco iKe, il “non fratello”, addetto alla componente visuale del live e parte dei campioni vocali. I quattro suggellano le ambiziose intenzioni con un passo inconsueto ma significativo: condividere lo stesso tetto prima che lo stesso palco. Il disco d’esordio è un concept “tecnosofico” sull’organizzazione del caos, padrini il produttore Paolo Baldini (Africa Unite, DubSync, BR Stylers) e la sua Alambic Conspiracy: “Negentropy” in quattro anni frutta alla band un’intensissima attività live, quattro tour tra Francia e Svizzera, passaggi radio e compilation in Francia, Usa e Germania, nonché una costante e crescente dedizione alla causa. La potenza sonora e visiva, il ritmo teso e incessante e la psichedelia liberatoria diventano i principali marchi di fabbrica della band. Nel 2014, dopo oltre 130 concerti, esce In Deep, pubblicato da Bloody Sound Fucktory, Elastica Records e valorizzato ancora dall’impeccabile produzione di Baldini e Alambic Conspiracy. La vicinanza artistica ed umana portano il gruppo alle collaborazioni fraterne con Uochi Toki e Lili Refrain, ospiti illustri della release insieme alla jazzista italo-americana Olivia Foschi (già presente nel primo album) e iKe. Il sound si fa ancora più cupo, introspettivo e monolitico, una sintesi minimale ma profonda di elettronica, heavy-psych e dub, come un massiccio collante tra mondi apparentemente distanti. Le tematiche scrutano le sfaccettature profonde della consapevolezza umana, fugace e spietata. E, con un lungo tour del nuovo live in programma, profonde sono anche le intenzioni. Con In Deep si aprono anche le porte dell’est Europa con concerti in Slovenia e Croazia culminati con la presenza al Seasplash ’15 a Pula (Croazia). All’inizio del 2015 i “Cluster” remixano Political Things degli Zion Train per una compilation targata Elastica Records. Anche il 2016 si prospetta interessante per la band, con nuovi tour esteri, la partecipazione a Wake Up, compilation dell’etichetta francese ODG in uscita a febbraio, e, soprattutto con B Deeper, in cui diversi artisti della scena dub ed elettronica smembrano e ricompongono, con il loro stile unico, i brani di In Deep; la raccolta di remix uscirà ad aprile per Elastica Records e vedrà la partecipazione di Victor Rice, Paolo Baldini, Madaski, Numa Crew, deDUBros, Delete Soul e Paolo Bragaglia.

Ingresso 2€, gratuito fino alle ore 23