Prima pagina

Affitti “fantasma” per gli studenti. I consigli dell’Ateneo senese sul sito sienawelcome.unisi.it

Dopo gli ultimi fatti di cronaca ed i casi di truffa agli studenti universitari fuori sede a Siena ai quali venivano affittate da un fantomante affittuario “case fantasma”,  questa mattina ai microfoni di antennaradioesse è intervenuto Fiorino Iantorno, responsabile del progetto cittadinanza studentesca dell’ateneo senese che ha spiegato nel dettaglio il servizio di supporto agli studenti previsto dall’Università di Siena.

www.sienawelcome.unisi.it questo il sito su cui fare affidamento per chi intende avere tutte le informazioni in merito a Siena e al suo Ateneo. “Questo sito nasce dalla sinergia tra Università, Azienda Regionale per il Diritto allo Studio, Comune e Guardia di Finanza. Una volta che si sceglie il nostro ateneo inizia una vera caccia alla casa, e da qui è nata la necessita di creare una guida per i giovani che decidono di venire a studiare a Siena.  All’interno del sito è prevista una sezione appositamente dedicata alla questione <abitare>.” Così Fiorino Iantorno introduce il progetto di assistenza studentesca prevista a Siena.

All’interno del portale sarà possibile trovare alcuni consigli utili.

“La prima abitazione non è mai quella definitiva, perché con il passaparola pian piano si giunge sempre a migliori opportunità. Solitamente infatti gli appartamenti migliori sono occupati dagli studenti più anziani.”

“In secondo luogo- prosegue Iantorno- è necessario avere delle regole. E’ importante che ci sia un contratto di locazione e che tutto l’impianto della casa sia a norma per far vivere in sicurezza i nostri studenti.”

L’ateneo senese inoltre mette a disposizione dei suoi studenti una bacheca affitti, gestita dall’Urp, dove ci sono delle offerte rigorosamente selezionate. Al controllo diretto dell’università si aggiunge inoltre un controllo indiretto messo in atto dagli stessi universitari che nel caso in cui l’appartamento non rientri negli standard prestabiliti questo verrà tolto dalla bacheca e se necessario segnalato alle autorità competenti.

Tra le opportunità presenti in ateneo vi è anche la possibilità di usufruire di una convenzione con alcune agenzie immobiliari che prevede il 50% di sconto sulla provvigione a cui si aggiunge un manuale messo a disposizione dal Dsu nel quale ci sono tutti i consigli per non finire vittima di truffe e soprattutto un avvocato che gratuitamente può dare una consulenza ai nostri studenti.

“Dobbiamo essere capaci di denunciare se ci sono degli abusi. Gli studenti sono una grande risorsa per la nostra città, a volte qualcuno se lo dimentica, e nel mercato della casa spesso i ragazzi non vedono la faccia migliore di Siena. Noi promuoviamo il 117, la Guardia di Finanza, per cercare di contrastare gli affitti folli ed indecenti che vengono spesso proposti agli universitari ed in particolare agli stranieri.” Così Fiorino Iantorno parla della situazione casa a Siena. “Oggi gli studenti sono molto più consapevoli e capaci, visto anche l’utilizzo dei social, di poter denunciare e mettere in luce casi di illegalità ed indecenza. Il nostro obiettivo è quello di porre fine a queste situazioni.”

 

LINK ALL’INTERVISTA A FIORINO IANTORNO

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena