Sport

“Vogliamo essere liberi di tifare la nostra Mens Sana”

“In seguito alla decisione presa dalla prefettura di Varese, di vietare la prossima trasferta ai tifosi Menssanini, vogliamo esprimere tutto il nostro disappunto verso questo provvedimento, basato fondamentalmente su una supposizione: quella di possibili incidenti fra di noi e i tifosi della Pallacanestro Varese, militante in serie A.
Sembra evidente che la prefettura, seguendo chissà quale certezza, dia per scontata la presenza del gruppo “Arditi Varese” ad una partita che non ha niente a che vedere con la loro squadra; pertanto troviamo la sua decisione arbitraria e penalizzante, non solo nei confronti di noi tifosi, ma anche verso la squadra che così non avrà il sostegno che si merita.
A quanto pare alla suddetta prefettura è parso molto più comodo eliminare il “problema” alla base, piuttosto che preoccuparsi di svolgere il proprio lavoro, cioè fare sicurezza. Perché non saremo pratici dell’ambiente giudiziario, ma riteniamo che in situazioni del genere basterebbe organizzarsi, magari con un po’ di anticipo, per permettere a chiunque lo voglia di seguire la propria squadra.
Senza dilungarci su argomenti di cui si è già ampiamente parlato e scritto, non ci resta che augurarci che questo sia l’ultimo episodio contro i tifosi Biancoverdi, perché la situazione sta diventando sempre più ridicola.
Vogliamo essere liberi di tifare la nostra Mens Sana, ovunque e comunque.

Brigata Biancoverde

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena