Trequanda si aggiudica il bando per il wi-fi pubblico
20 Mag, 2019
Trequanda

Il Comune di Trequanda si è aggiudicato il bando europeo “Wifi4Eu” e ha ricevuto finanziamenti pubblici per mettere internet a disposizione in spazi pubblici. La municipalità avrà a disposizione un voucher da 15mila euro per creare gli hotspot necessari all’entrata in funzione delle reti internet, grazie ai fondi europei dedicati al miglioramento dei servizi alla cittadinanza. Trequanda è tra i 21 comuni della Toscana che ha vinto il bando, su un totale di circa 13mila partecipanti.

“L’incremento dei servizi di connettività è fondamentale per garantire migliori servizi ai cittadini, soprattutto nelle zone più lontane dai grandi centri abitati. – commenta Mauro Lacagnina, assessore del Comune di Trequanda – Il diritto di accesso a internet è perseguito con numerosi strumenti dall’Unione Europea, tra cui il bando a cui abbiamo partecipato e che ci consentirà di incrementare i punti di accesso gratuito attraverso reti wi-fi dedicate”.

“La possibilità di aumentare la disponibilità dell’accesso a internet nel nostro territorio è anche un vantaggio dal punto di visita turistico, infatti il turismo moderno mostra sempre più richiesta di connessione a banda larga. – dichiara Roberto Machetti, sindaco del Comune di Trequanda – I benefici riguardanti i finanziamenti europei che ci siamo aggiudicati verranno utilizzati per dotare i centri storici di Petroio e Castelmuzio della connessione internet. Questa è un’ulteriore opportunità a favore di cittadini e turisti, anche alla luce dei dati dell’osservatorio turistico che evidenziano incrementi record per il nostro comune, a giustificare che il lavoro svolto da questa amministrazione fin dall’inizio del mandato precedente, atto a promuovere e far conoscere il nostro territorio e le nostre località, ha portato i suoi frutti.”

“Wifi4Eu” è l’iniziativa dell’Unione Europea che finanzia l’installazione di reti wifi gratuiti negli spazi pubblici, giunta alla seconda edizione. In tutta Europa sono state 3.400 le municipalità risultati vincitrici del bando, a cui sono stati assegnati voucher per un totale di 51 milioni di euro.Gli altri Comuni vincitori del bando in Toscana sono Agliana, Asciano, Bagni di Lucca, Camaiore, Casciana Terme Lari, Castelfiorentino, Castelnuovo Berardenga, Castiglione della Pescaia, Impruneta, Lajatico, Minucciano, Montelupo Fiorentino, Pieve a Nevole, Porcari, Pontassieve, Rosignano Marittimo, San Vincenzo, Sesto Fiorentino, Stazzema e Vecchiano.