Treni: investimento di 3,5 milioni di euro per la stazione di Chiusi-Chianciano Terme
25 Ott, 2016
stazione-chiusi-chianciano-terme-2

Quasi 6 milioni di investimento di Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) per lavori di miglioramento e adeguamento agli standard europei nelle stazioni di Chiusi-Chianciano Terme e Pontedera.

“Proseguono i lavori nelle stazioni ferroviarie della Toscana – sottolinea l’assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli – secondo il percorso concordato dalla Regione con Rfi. Si tratta di un ulteriore passo in avanti nel miglioramento della qualità dei servizi, che si ottiene da un lato rinnovando i treni e dall’altro intervenendo sulla rete e sulle stazioni. Continua dunque la ‘cura del ferro’ a beneficio dei tanti pendolari che ogni giorno utilizzano il servizio regionale”.

A Chiusi-Chianciano Terme l’investimento è di circa 3,5 milioni di euro: quattro ascensori di ultima generazione sostituiranno le attuali piattaforme elevatrici, garantendo un collegamento più rapido ed efficiente fra i marciapiedi 1, 2, 3 e 4. Contestualmente i marciapiedi saranno innalzati secondo lo standard europeo.

A Pontedera l’investimento complessivo per la riqualificazione della stazione è di circa 2,4 milioni di euro. I lavori riguarderanno l’innalzamento del marciapiede a servizio dei binari 4 e 5, una nuova pavimentazione e percorsi tattili a terra per ipovedenti. Inoltre, entro la primavera del 2017, è previsto l’innalzamento del marciapiede secondo lo standard europeo e la riqualificazione della pensilina e dei servizi igienici.