Siena-Pro Piacenza non si gioca, commozione per Arturo Pratelli
30 Dic, 2018
IMAG0839

..

Non si gioca. La squadra della Pro Piacenza non si è presentata allo stadio Artemio Franchi per disputare la partita contro la Robur Siena, prevista questo pomeriggio alle ore 14:30. Come da regolamento, i bianconeri di mister Mignani hanno atteso la chiamata dell’arbitro Mario Davide Arace, designato per questa gara, che dopo 15 minuti ha ufficializzato l’impossibilità di disputare il mach per l’assenza della squadra avversaria. In settimana si attende la decisione del giudice sportivo che molto probabilmente assegnerà al Siena la vittoria per 3-0 a tavolino, come era già accaduto alle ultime due squadre che dovevano affrontare i rossoneri.

La Pro Piacenza è al capolinea, la società non esiste più e giocatori praticamente rimpatriati, la radiazione dal campionato sembra inevitabile.
Quella di Siena è l’ennesima farsa del calcio Italiano e la terza rinuncia della Pro Piacenza, il penultimo atto prima della esclusione della squadra dal campionato di serie C, che scatterebbe qualora la squadra rossonera non scendesse nuovamente in campo la prossima gara. Quindi un futuro grigio e pieno di incertezze.

I giocatori della Robur Siena hanno deposto un mazzo di fiori sotto la Curva in ricordo di Arturo Pratelli.