Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Siena Jazz: rinviato l’atteso incontro tra De Mossi e Caroni

rbt

È stato annullato e rinviato ai prossimi giorni l’atteso incontro tra il sindaco Luigi De Mossi e Franco Caroni, direttore artistico dimissionario e fondatore di Siena Jazz. Sembrerebbe che il sindaco abbia telefonato dalla segreteria di Palazzo Pubblico ieri poco prima di mezzogiorno e abbia fatto le sue scuse a Caroni per il rinvio dovuto a piccoli problemi al rientro dalle brevi vacanze con la promessa di una rapida riconvocazione dell’incontro. Così il Jazz senese rimane ancora installo. Tante le lettere arrivate negli ultimi giorni a De Mossi in difesa di Caroni. Tra queste spiccano i nomi di: David Liebman da New York, fondatore e direttore artistico dell’Associazione Internazionale delle Scuole di jazz. «Nonostante io non conosca i dettagli di ciò che sta succedendo a Siena – scrive Liebman – per come la vedo io, avendo insegnato a Siena jazz ed essere stato spesso ospite, l’organizzazione di Franco Caroni è alla base di buona parte di quello che i jazzisti italiani hanno realizzato nel corso di decenni»; Altra lettera, dal Conservatorium van Amsterdam: «Franco Caroni non è solo l’ambasciatore di Siena jazz nel mondo – scrive Edo Righini – ma la persona che ha creato Siena jazz»; Tommaso Lama, per anni docente a Siena e oggi in pensione dopo aver insegnato jazz al Conservatorio di Bologna, scrive: «Estromettere Caroni dalla direzione di Siena jazz equivale a cacciare Elon Musk dalla Tesla o, negli anni ’60-’70, Gianni Agnelli dalla Fiat». L’ultima lettera arrivata è quella di Stefano Battaglia, che ha annullato il suo concerto nel Cortile del rettorato, mentre suonerà per la Chigiana.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena