Sarteano, arrestato il ladro del cimitero
8 Mar, 2018
carabinieri auto viale

Sono serviti diversi appostamenti ai carabinieri di Sarteano per smascherare il ladro che aveva preso di mira le donne in visita al cimitero del paese, alle quali rubava la borsa incautamente lasciata all’interno della macchina parcheggiata e poi, approfittando della cattiva abitudine delle vittime di lasciare il numero del pin annotato insieme alla carta bancomat, faceva prelievi indisturbati. Era già successo in due casi, con lo stesso modus operandi: subito dopo il furto il malvivente si era recato allo sportello dell’ufficio postale di Chiusi Scalo, che non è provvisto di telecamere, così come non c’è videosorveglianza nei dintorni del cimitero. I carabinieri avevano dei sospetti su un uomo del posto, conosciuto tra l’altro per episodi analoghi compiuti fuori provincia, ed hanno deciso di pedinarlo per trovare le conferme, anche perchè avevano riscontrato nelle immagini delle telecamere che un’auto dello stesso colore e modello della sua transitava da una piazza del paese poco prima dei colpi che erano stati messi a segno. Effettivamente il sospettato si recava al camposanto, in particolare la domenica quando c’è maggiore afflusso, e, lasciata la sua auto, cominciava ad aggirarsi tra le altre vetture parcheggiate osservandone l’interno alla ricerca della ‘giusta occasione’. L’ultimo appostamento è stato quello decisivo: l’uomo, adocchiata una borsa lasciata all’interno di un’utilitaria, ha rotto il vetro e l’ha rubata, precipitandosi poi verso l’ufficio postale per il solito prelievo. Lì ad aspettarlo ha trovato però i carabinieri che lo hanno colto in flagranza di reato e lo hanno arrestato per furto ed indebito utilizzo della carta di credito.