Semifinale playoff: la Robur vince per 1 a 0 contro il Catania
6 Giu, 2018
siena-catania

ROBUR SIENA-CATANIA

ROBUR SIENA: Pane, Panariello, Sbraga, Rondanini, Iapichino, Cristiani, Gerli, Vassallo, Neglia, Marotta, Santini. A disposizione: Crisanto, Rossi, Dossena, Solini, Mahrous, Cleur, Damian, Guerri, Guberti, Emmausso, Brumat, Bulevardi. Allenatore: Michele Mignani.

CATANIA: Pisseri; Aya, Tedeschi, Bogdan, Esposito, Mazzarani, Biagianti, Rizzo, Porcino, Russotto, Ripa. A disposizione: Martinez, Blondett, Semenzato, Marchese, Barisic, Lodi, Bucolo, Caccavallo, Manneh, Di Grazia, Brodic, Curiale. Allenatore: Cristiano Lucarelli.

ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina

ASSISTENTI: Macaddino di Pesaro e Vono di Soverato 

QUARTO UOMO: Paterna di Teramo

MARCATORI: 70′ Marotta.

AMMONITI: 22′ Cristiani, 90’+2′ Barisic.

ESPULSI:

PRIMO TEMPO

Siena, che attacca da sinistra a destra, con un completo interamente nero mentre il Catania, con una muta tutta bianca con inserti rossoblu, attacca da destra a sinistra.

Primi dieci minuti di gara di studio fra le due compagini con il gioco che ristagna molto a centrocampo senza che le squadre riescano ad affondare in maniera pericolosa.

16′: Catania pericoloso con due conclusioni da fuori area di Rizzo ma Pane si fa trovare pronto in entrambe le occasioni.

22′: Cristiani viene ammonito per una trattenuta su un avversario in ripartenza.

28′: ospiti di nuovo pericolosi con un cross pericolosissimo dalla sinistra di Mazzarani ma il proprio compagno, in scivolata, non riesce a raggiungere il pallone ad un metro dalla porta del Siena.

34′: la punizione di Mazzarani termina alto.

37′: gli uomini di Lucarelli, con una veloce ripartenza, si portano ali limite dell’area di rigore avversaria, la difesa della Robur, però, 

38′: finalmente il Siena riesce ad essere pericolosa grazie a Iapichino che, una volta recuperata la palla a centrocampo, prova un’azione personale, arriva al limite dell’area e riesce a tirare ma la palla esce di pochissimo a lato.

2 minuti di recupero assegnati dall’arbitro.

45′ + 2′ primo cambio per la Robur: a causa di qualhce fastidio muscolare, esce Cristiani ed entra Bulevardi al suo posto. Appena fatto il cambio l’arbitro, con il duplice fischio, fa terminare il primo tempo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO

Inizia il secondo tempo a campi invertiti e senza ulteriori cambi nelle due formazioni. 

Catania che incomincia la ripresa con grande voglia di trovare il gol grazie ad un gran pressing e giocate in velocità mentre la Robur non riesce ad affacciarsi dalle parti di Pisseri.

A trenta minuti dalla fine della gara, arriva una girandola di cambi: per il Siena entra Guberti al posto di Santini mentre  Barisic e Curiale sostituiscono Ripa ed Esposito per il Catania.

65′: sugli sviluppi di un corner per il Siena, Sbraga prova la conclusione dalla tre-quarti ma la palla finisce altissima.

68′, Catania vicinissimo al gol: Barisic si smarca sulla destra, mette in mezzo per Mazzarani che ad un metro dalla porta riesce a buttare la palla sopra la traversa.

70′ GOOOL DELLA ROBUR: Marotta, su un cross dalla sinistra di Iapichino, di testa riesce ad anticipare il portiere avversario e mette la palla in fondo al sacco per il momentaneo vantaggio bianconero (1-0).

Al 75′ nuova girandola di cambi: il Catania sostituisce Rizzo e Porcino con Lodi e Manneh mentre il Siena fa entrare Solini e Damian al posto di Neglia e Vassallo.

82′, cambio per gli ospiti: entra Caccavallo ed esce Mazzarani.

88′: il Catania prova a raggiungere il pareggio ma il tiro di Barisic termina di poco a lato.

4 minuti di recupero.

90’+2′ ammonito Barisic per fallo su Marotta.

Claudio Bicchi