Risultati semestrali 2016: il Gruppo Estra segna una crescita record
27 Set, 2016
estra-insegna

Il Consiglio di Amministrazione di Estra SpA ha approvato ieri 26 settembre, la Relazione Semestrale consolidata 2016: forte crescita per il Gruppo, con i principali indicatori in aumento rispetto al medesimo periodo del 2015. Questo in sintesi l’andamento dei principali indicatori:

Ricavi: 490,3 milioni di euro, adjusted 511,7 (439,3 nel 1° semestre del 2015)
Margine Operativo Lordo: 44,3 milioni, adjusted 48,2, budget 40,5, (31,5 nel 1° semestre del 2015)
Margine Operativo Netto: 20,5 milioni, adjusted 21,5 (15,8 nel 1° semestre del 2015)
Utile di esercizio: 15,7 milioni (7,0 nel 1° semestre del 2015)
Ricavi, MOL e EBIT adjusted, calcolati come se la partecipata Prometeo, il cui controllo è stato acquisito a seguito del conferimento in Estra Energie il 15 aprile 2016, fosse stata acquisita a partire dal 1.1.2016, ovvero con l’inclusione del conto economico del primo trimestre 2016 della controllata.

La semestrale 2016 fa emergere un andamento economico in miglioramento rispetto al primo semestre 2015, che a sua volta aveva registrato risultati più soddisfacenti dello stesso periodo del 2014. Questo trend positivo, dovuto anche ad una crescita per linee interne, proietta una chiusura positiva del bilancio consolidato dell’esercizio in corso, sulla linea dal piano previsionale 2016.

In crescita tutti i principali indicatori: i ricavi si attestano a 490,3 milioni (oltre 50 milioni in più rispetto al primo semestre 2015, con un incremento del 12%); cresce il MOL (Margine Operativo Lordo) che raggiunge i 44,3 milioni di euro, rispetto ai 31,5 del primo semestre del 2015 con un incremento di circa il 41%; il margine operativo netto (EBIT) per il primo semestre si chiude a 20,5 milioni di euro con una crescita del 29% sul 2015. Aumenta di oltre il 100% l’utile di esercizio a 15,7 milioni rispetto ai 7 milioni del semestre precedente.

Il consolidamento dell’acquisizione di Prometeo, azienda attiva nella vendita di gas ed energia elettrica nelle Marche, in Abruzzo, in Umbria e Molise, perfezionato quest’anno, insieme alle operazioni di M&A di Gas Tronto e Coopgas hanno portato risultati positivi soprattutto in termini di clienti: nel primo semestre 2016, infatti, si registra un incremento del 64% dei clienti gas (+238.000) rispetto al 2015 e del 172% dei clienti elettricità (+83.000).
I volumi di energia elettrica venduti passano dai 234 Gwh (al 30 giugno 2015) ai 340 del primo semestre 2016 con una variazione positiva del 45%. I volumi di gas venduti nel primo semestre dell’anno ammontano a 675 milioni di mc, in aumento del 7% rispetto al primo semestre del 2015.

“La strategia di acquisizioni che il Gruppo sta portando avanti da tempo, produce importanti risultati”- ha commentato Alessandro Piazzi, amministratore delegato di Estra – “A questo ambizioso percorso di allargamento del perimetro del Gruppo – che ci ha permesso di affermarci tra le prime multiutility italiane – stiamo affiancando un altrettanto importante processo di diversificazione dei prodotti e dei servizi nella direzione di consolidarci come vero e proprio energy service provider. I clienti e il mercato hanno accolto con grande apprezzamento la nostra evoluzione. Ci aspettano sfide importanti ma i risultati raggiunti e la nostra solidità finanziaria sono le basi su cui siamo certi costruiremo un percorso di grande successo”.

ESTRA
Estra è una multiutility tra le prime in Italia nel settore dell’energia che, tramite le proprie società, fornisce servizi che vanno dalla fornitura di gas metano, GPL e energia elettrica, alle telecomunicazioni, dalla distribuzione del gas naturale ai servizi energetici.
Un’impresa nuova e fortemente radicata nel territorio nel quale opera, con un patrimonio di know-how e capacità tecniche, organizzative e funzionali che eredita dalle realtà che l’hanno costituita.