Prima pagina

Rifiuti, nessuna risposta alla protesta delle imprese

L’azione della Cna di Siena sulla corretta applicazione della tariffa sui rifiuti per le aziende va avanti e non si ferma. Il mese scorso l’associazione insieme alle consorelle di Arezzo e Grosseto ha organizzato un incontro al quale hanno partecipato tutti gli interlocutori della “filiera” dei rifiuti. In quella sede le istituzioni presero impegni ben precisi riguardo alla convocazione di un tavolo per capire tempi e modalità per l’adeguamento dei regolamenti comunali alle nuove indicazioni del Ministero delle Finanze, il quale ricorda che le aree nelle quali sono prodotti rifiuti speciali da attività artigianali e industriali (correttamente smaltiti) non devono essere tassate, dando ragione al principio ed alla posizione sostenuta da sempre dalla Cna.

E’ passato un mese e soltanto qualche comune volenteroso si è fatto avanti con l’associazione per capire le possibili modalità di reciproca collaborazione. Chi invece in sede di convegno aveva preso l’impegno di convocare un tavolo istituzionale con tutti gli interlocutori ad oggi ancora non l’ha fatto. Sarebbe auspicabile che i soggetti interessati si attivassero al più presto per un coordinamento rivolto alla risoluzione del problema, prima che i tempi non lo permettano più.

Tutto ciò premesso, in assenza di riscontri, la Cna sta andando avanti sulla propria posizione; già da subito è pronta a valutare la possibilità di ricorso contro i regolamenti comunali, così come è pronta ad assistere le aziende per l’eventuale impugnazione delle cartelle Tari 2015.

Gli imprenditori potranno rivolgersi all’ufficio ambiente di Cna Siena.

 

Cna Siena