Rapolano Terme: al Teatro del Popolo arriva Massimo Dapporto
10 Dic, 2018
logo_are_6_trasp

Il Teatro del Popolo di Rapolano Terme saluta il 2018 con Un borghese piccolo piccolo in compagnia di Massimo Dapporto. Lo spettacolo è in programma venerdì 14 dicembre, alle ore 21, e fa parte della stagione teatrale 2018-2019 promossa da Comune di Rapolano Terme e Fondazione Toscana Spettacolo Onlus in programma fino a marzo.

Lo spettacolo, con adattamento e regia di Fabrizio Coniglio e la produzione di Teatro e Società/Pietro Mezzasoma, è tratto dal romanzo sempre attuale di Vincenzo Cerami e porta in scena una tragicommedia che, nella prima parte, regala anche momenti di comicità a tratti esilarante, raccontando la vicenda di Giovanni e la sua ricerca di una “scorciatoia” che permetta al figlio di “sistemarsi” al ministero dove lui lavora da oltre trent’anni. Il tema della “scorciatoia” o della “raccomandazione” è, di fatto, l’elemento cruciale sul quale si basa l’intero spettacolo con riferimenti a un atteggiamento ancora molto diffuso nella società attuale e troppo spesso sentito come necessario per poter sopravvivere nel mondo del lavoro e non solo.

La stagione teatrale di Rapolano Terme tornerà ad animare il Teatro del Popolo domenica 20 gennaio, ancora alle ore 21, con La Locandiera interpretata da Amanda Sandrelli.

 

Informazioni. I biglietti possono essere acquistati presso il Teatro nei giorni dello spettacolo, a partire dalle ore 20.30 oppure contattando i numeri 331-8181776 e 0577-724617 e l’indirizzo di posta elettronica teatrorapolano@gmail.com. Sono previste novità per gli universitari in possesso della Carta dello Studente, a cui sarà riservato un prezzo speciale, e riduzioni per i giovani fino a 30 anni. La Fondazione Toscana Spettacolo, inoltre, in occasione del suo trentennale che ricorre nell’autunno 2019, propone “Aspettando i 30 anni” con iniziative rivolte al pubblico per offrire sempre nuove occasioni di vivere lo spettacolo dal vivo e di raccontare l’esperienza a teatro. Per maggiori informazioni, è possibile visitare il sito www.toscanaspettacolo.it.