Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Presunto omicidio vicino Chiusi: una 44enne adagia il figlio morto sul nastro trasportatore di un supermercato

Un bimbo di appena due anni, è stato ucciso ieri pomeriggio con un’arma da taglio in provincia di Perugia a due passi da Chiusi. La madre del piccolo, 44 anni di origini ungheresi, residente a Chiusi, sembrerebbe la prima ed unica indiziata. La donna, intorno alle 16 di ieri, è entrata in un supermercato di Po’ Bandino con il bimbo in braccio e avrebbe adagiato il corpo del piccolo sopra il nastro trasportatore delle cassa. Dipendenti e clienti hanno subito chiamato i soccorsi che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso: le ferite all’addome e al petto erano profonde e il bimbo non ce l’ha fatta.

Sono scattate immediatamente le indagini sul presunto omicidio. La donna, di origine ungherese residente a Chiusi, è arrivata in caserma in stato confusionale, e avrebbe fornito versioni contrastanti sulla dinamica.

All’esterno del supermercato è stato trovato un passeggino con alcune tracce di sangue. Transennato anche un casolare dismesso e abbandonato a poche centinaia di metri dal supermercato. Sarebbe stata proprio la madre del piccolo ad indirizzarli al piano terra dove sarebbero state trovati un fasciato e altri oggetti imbrattati di sangue.

La probabile arma del delitto, un coltello probabilmente non di grandi dimensioni, è stato però ritrovato proprio nel casolare abbandonato vicino al supermercato. trovate ferite da arma da taglio. Le indagini, comprese quelle della scientifica, proseguono.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena