Presentato il bilancio sociale dell’Asp Città di Siena
14 Set, 2015
20150914_174348

Nella Sala Conferenze del Campansi alla presenza del Sindaco Valentini e dell’Assessore alle Attività Sociali Ferretti l’Asp Città di Siena ha presentato il proprio bilancio sociale relativo all’esercizio 2014. E’ un documento ricco di informazioni sulle tante attività che questa Azienda rende a favore degli anziani della città. Si apprende che i 201 posti nelle RSA (per anziani non autosufficienti) sono stati occupati per intero nel corso del 2014, mentre i 136 posti delle RA (anziani autosufficienti) sono stati occupati quasi al 95 %. Nelle RSA ben 125 ospiti superano gli 85 anni (con 2 ultracentenari) con una netta prevalenza di donne (82 %). Va segnalato che l’ASP svolge anche il servizio di accoglienza e cura di malati di Alzheimer con 8 ospiti residenziali al Campansi e la gestione del Centro Diurno a Villa Le Rose.

L’ASP tuttavia non è solo servizi per anziani, ma anche gestione delle 3 Farmacie Comunali e della Mensa Centralizzata Comunale che eroga pasti ai ragazzi delle nostre scuole (oltre 550.000 quelli prodotti e distribuiti nel 2014). E’ in definitiva una vera e propria azienda dove vi lavorano oltre 300 persone tra dipendenti diretti e servizi appaltati.
Nel 2014 il fatturato si è attestato su circa 19.5 milioni di euro con un risultato economico positivo. Oltre 500.000 euro gli investimenti.

“L’ASP con questo Bilancio Sociale – ha dichiarato il Presidente Carlo Rossi – vuole “raccontare” a tutta la Comunità del territorio senese i propri valori, le attività che realizza, i propri progetti, i propri servizi e le proprie scelte, cercando di farsi ulteriormente conoscere per rafforzare sempre più quel legame fondamentale con la propria comunità. Da qualche anno, grazie all’opera oculata degli Amministratori che si sono succeduti e alla professionalità e all’impegno di tutto il personale cominciando dalla direzione, ha raggiunto un proprio equilibrio economico che consente di guardare al futuro con serenità e di pianificare azioni e investimenti per migliorare tutte le nostre strutture e le nostre attività”.

Il Sindaco Valentini ha sottolineato come l’ASP “sia una realtà che da tempo ha compreso la necessità di rendersi autonoma dalle erogazioni della Fondazione MPS che in passato l’hanno aiutata a svolgere i propri servizi. Oggi – grazie ad una costante opera di razionalizzazione – l’attività è in equilibrio anche grazie ai servizi affidati dall’Amministrazione Comunale. E’ un esempio di welfare dove qualità dei servizi e attività imprenditoriale fanno sintesi con soddisfazione degli ospiti, dei familiari e della città”.

L’Assessore Anna Ferretti ha ribadito “come le attività che svolge l’ASP di Siena siano improntate, oltre alla qualità, anche alla sensibilità verso l’innovazione e all’evoluzione della normativa in materia sociale, ma anche sanitaria, sia nazionale che regionale. Si stanno infatti aprendo nuovi spazi di welfare sempre più integrato tra “attività sociale” e servizi più propriamente sanitari.
Abbiamo lavorato, inoltre, non solo in un’ottica di tutela dei servizi sociali, ma anche in un’ottica di aumento dell’offerta. Saranno attivati, infatti, ulteriori servizi: 6 posti di bassa attività assistenziale per anziani fragili presso il Campansi e 4 posti per cure intermedie al Caccialupi ”.