Pizzicato con la droga in classe, denunciato 17enne
10 Nov, 2018
polizia controlli droga in classe (1)

Proseguono i controlli della Polizia di Stato nelle scuole. Ad appena una settimana dall’ultimo servizio specifico con le unità cinofile antidroga, il Questore Capuano ha intensificato ulteriormente i dispositivi di controllo, per contrastare il consumo e lo spaccio di stupefacenti tra i giovani studenti, sempre d’intesa con i dirigenti degli istituti.
Stavolta la droga è stata trovata in classe, pronta per essere spacciata, ed un giovane è stato denunciato.
Nei giorni precedenti, i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Siena avevano osservato dall’esterno dell’Istituto un gruppetto di studenti che confabulavano tra loro, notando in particolare un giovane sospetto.
Così ieri mattina, alla ripresa delle lezioni dopo l’intervallo, insieme alle Unità Cinofile della Questura di Firenze sono tornati “tra i banchi”.
Mia e Amper, i cani poliziotto, appena entrati in un’aula, hanno subito “fiutato” il giovane sospettato.
Mia ha letteralmente “puntato” il ragazzo, tant’è che, vistosi ormai scoperto, ha consegnato spontaneamente 8 involucri di marijuana, già suddivisi in dosi, che aveva nascosto nella giacca.
La notizia, anche stavolta, è rimbalzata tra gli altri studenti e sono state gettate dalle finestre altre otto dosi di droga che Amper, in perfetto coordinamento con la “collega a quattro zampe”, ha prontamente individuato.
Gli investigatori hanno poi perquisito anche l’abitazione del giovane 17enne, dove sono stati rinvenuti altri 55 grammi della stessa sostanza stupefacente, già suddivisa in dosi e pronta per lo spaccio, oltre ad un’agenda degli appunti, con indicazione dei clienti e tariffario, nonché un bilancino di precisione.
Lo spacciatore, nonostante minorenne, aveva messo su un vero e proprio giro, con clienti fidati, tra cui anche minorenni. 

La droga sequestrata

La droga sequestrata

Tenuto cono della giovane età e per l’assenza di precedenti, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Firenze e dovrà rispondente del reato di detenzione a fini di spaccio pluriaggravato di stupefacente.