Prima pagina

Pedonalizzazione di Banchi di sotto e via di Città, il centro storico di Siena off limits ai veicoli

Nuovo ampliamento della chiusura al traffico nel centro cittadino. Dal prossimo 30 settembre, dopo la chiusura alla circolazione veicolare di Banchi di Sopra, interdetta a tutti i veicoli dalle 9,30 alle 6 del mattino, anche la “Y storica”, l’antico tratto del tracciato della Via Francigena che da Banchi di Sotto e via di Città porta al Duomo, sarà off limits. Questo, in sintesi, quanto approvato oggi dal Consiglio Comunale.
Come ha illustrato l’assessore alla Mobilità Stefano Maggi, <>.
Banchi di Sotto e via di Città saranno quindi regolamentate con le stesse modalità già stabilite per Banchi di Sopra. I mezzi esclusi dalla chiusura saranno i taxi che potranno transitare nel solo tratto di via di Città da via delle Terme a via dei Pellegrini (direzione Pellegrini); i minibus del TPL nel tratto di via di Città da Fontebranda (arco di Porta Salaria) a via delle Terme in entrambi i sensi di marcia; lo spazzamento meccanico e la raccolta dei rifiuti in orario 6-10; i mezzi comunali in intervento di pronta reperibilità, per il trasporto scolastico e socio-assistenziale; trasporto merci (muniti di apposito contrassegno) per il rifornimento dei negozi delle due vie, da effettuare dalle ore 6 alle 9,30, e, sempre nella stessa fascia oraria, potranno accedere i manutentori.
Il testo è stato arricchito da un emendamento, firmato dai capigruppo di maggioranza e illustrato dal consigliere Fabio Zacchei (Siena Cambia), che autorizza i servizi sanitari di assistenza primaria, muniti di speciale contrassegno, che svolgono attività di assistenza a soggetti o residenti nel centro storico, a transitare, per il periodo strettamente necessario, nel tratto di via di Città da via delle Terme a via dei Pellegrini, verso quest’ultima.
Nella delibera approvata, anche il mandato ai competenti servizi comunali di predisporre i necessari studi per definire una nuova perimetrazione degli attuali sei settori della ZTL, ridefinendone il numero e ampliando la mobilità dei residenti, che avranno un maggior numero di varchi di ingresso e uscita rispetto alle limitazioni attuali.
Per quanto riguarda le direttrici della viabilità interna alla ZTL, l’atto determinerà, in una seconda fase, l’impossibilità di attraversamento del centro storico da nord a sud o viceversa: <>.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena