Home Slide Show

Orizzonti Festival: danza al Chiostro S. Francesco con la prima prima nazionale della Compagnia Zappalà

franziska, strauss, franziska strauss, zappala, dance, photography, catania, sicily, sicilia, italiy, roberto zappala, la nona, nona

Si apre una nuova giornata ad Orizzonti Festival all’insegna del teatro, della musica e della danza. Questo 5 agosto dalle 10 alle 13 al Teatro P. Mascagni l’ultimo appuntamento di CHIUSIPERFERIELAB, laboratorio di lettura scenica a cura di Paolo Panaro, mentre alla Tensostruttura prosegue Orizzonti Officine Kids Summer, il laboratorio sugli oggetti di scena dedicato ai più piccoli e curato dalla compagnia I Macchiati. Alle 22.30 al Chiostro di S. Francesco uno degli eventi più attesi di Orizzonti Festival: la prima nazionale di Romeo e Giulietta 1.1. La sfocatura dei corpi della Compagnia Zappalà Danza. Lo spettacolo rientra all’interno del nuovo progetto artistico chiamato Antologia, con cui il coreografo intende recuperare i lavori che più hanno segnato nel tempo la linea coreografica di Roberto Zappalà e della compagnia. Una revisione che è soprattutto un rinnovamento: nasce così Romeo e Giulietta 1.1. La sfocatura dei corpi, spettacolo del 2006 che nella sua versione 1.1 che debutta a Orizzonti Festival. Il lavoro sposta l’attenzione sulle individualità più che sulla coppia di innamorati: le individualità e il loro disagio, il senso di ribellione che provano rispetto alle convenzioni sociali cui sono costretti e al tempo storico in cui vivono.
Altra storia di passioni e amori sarà quella raccontata da Paolo Panaro alle 18.30 alla Catacomba di S. Mustiola. Con le sue visitazioni l’artista ci riporta a un tempo epico narrando la sfortunata passione d’amore del cristiano Tancredi per la guerriera musulmana Clorinda nei versi dell’ultimo capolavoro epico-cavalleresco della letteratura italiana: La Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso. Alle 21.30 in Piazza Duomo La Follia nell’Opera, il concerto lirico sinfonico con le musiche di Vincenzo Bellini, Gioacchino Rossi, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini interpretate dal soprano Maria Billeri, tra i più apprezzati nel panorama lirico, e dirretta dal Maestro Sergio Alapont.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena