Nasconde al Fisco 600mila euro, imprenditore edile scoperto dalla GdF in Valdelsa
9 Lug, 2019

Ha nascosto al fisco 600mila euro, ma è stato scoperto dalla Guardia di Finanza. Nei guai un imprenditore edile della Valdelsa che, dal 2014 al 2017, ha presentato dichiarazioni fiscali infedeli e non ha adempiuto completamente all’obbligo dichiarativo per l’anno 2018.
La meticolosa azione svolta dai finanzieri ha infatti consentito di evidenziare notevoli incongruenze tra quanto dichiarato dal soggetto e l’ammontare dei bonifici attivi bancari/postali ricevuti. A nulla è valso da parte della ditta l’aver presentato la dichiarazione fiscale per alcuni anni, perché i finanzieri sono riusciti a dimostrare comunque che i volumi d’affari indicati non erano affatto veritieri. E’ stato così possibile recuperare a tassazione ricavi non dichiarati per oltre 600.000 euro, un’IVA evasa per oltre 40.000 euro ed un’IRAP dovuta per circa 13.000 euro. Nei confronti del titolare della ditta è stata prontamente avanzata la proposta di applicazione di misure cautelari amministrative, così da garantire l’effettivo ristoro dell’erario attraverso il concreto recupero delle imposte evase.