Mps. Viola: “Sulla fusione tempi lunghi ma non abbiamo cambiato rotta”
15 Set, 2015
1400X1400

Durante l’assemblea degli azionisti, chiamata a nominare il nuovo presidente, l’amministratore delegato del Monte dei Paschi di Siena, Fabrizio Viola, ha ribadito che l’istituto è sempre alla ricerca di un partner per procedere con un aggregazione, come auspicato anche dalla Banca Centrale Europea. “Mps non ha un piano B alternativo – ha detto -. Il piano industriale stand alone che abbiamo ci dice cosa dobbiamo fare se a breve non si concretizza un’aggregazione. Ma è difficile ipotizzare un destino diverso per la banca. Il capoazienda ha anche detto che, sulla ricerca di un partner “che al momento non c’è”, la banca “non è ferma. Anzi. Io dico ai miei camminiamo anche più veloci in modo da presentarci ancora in forma migliore al tavolo” di un futuro negoziato, che gli addetti ai lavori non prevedono prima di sei mesi.