MPS, il CDA approva i risultati al 30 giugno 2014
7 Ago, 2014
monte dei paschi insegna_800x529

I CDA di Banca Monte Paschi approva i risultati al 30 giugno 2014, un primo semestre che chiude con una perdita di 353 milioni di euro (al di sotto della stima fatta dagli analisti, che si era attestata sui 279 milioni). Nel solo secondo trimestre dell’anno corrente, la perdita è di 178 milioni, contro però i 278 di un anno fa.

 

Di seguito, i passi salienti del Comunicato Stampa relativo ai risultati:

  • CET1 ratio phased-in al 13,5%, in linea con le best practice; CET1 fully phased al 12%

  • Buffer di capitale stimato tra 6,5 miliardi di euro e 4,5 miliardi di euro in vista del Comprehensive Assessment

  • Rimborsati 10 miliardi di LTRO da inizio anno

  • Ripresa della Raccolta Complessiva: +1,6 t/t

  • Risultato netto di periodo a -353 milioni di euro impattato da componenti non ricorrenti; Utile netto “normalizzato” sostanzialmente in pareggio

  • Sottoscritto l’accordo sindacale per l’uscita di 1334 risorse entro il 31/12/2014 attraverso l’attivazione del Fondo di Solidarietà

  • Widiba: ottenuta l’autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria; la Banca on line diventerà pienamente operativa dall’inizio del quarto trimestre 2014

  1. Sostanzialmente completato il processo di riequilibrio patrimoniale / finanziario e di de-risking della Banca.
  2. Risultato netto di periodo influenzato, oltre che da componenti non ricorrenti, dal debole quadro congiunturale, solo parzialmente compensato dalla dinamica positiva del costo del funding e dalla continua riduzione dei costi
  3. Rispettati gli impegni assunti con la Commissione Europea (DG Comp)