Prima pagina

MPS: i sindacati chiedono un incontro urgente a Viola e Profumo

Un incontro urgente all’amministratore delegato Viola e al presidente Alessandro Profumo. E’ quello che chiedono le segreterie sindacali di Banca Monte dei Paschi, preoccupate per la situazione in cui si trova la banca dopo la bocciatura degli stress test e tutte le incertezze sul futuro. “In merito alla vicenda relativa al mancato superamento, da parte di Banca Mps, degli stress test – si legge in un comunicato unitario -, ribadiamo che i Lavoratori non possono essere esclusi da una vicenda che riguarda direttamente la loro vita e il loro futuro.

La gestione autocratica della crisi aziendale non porta da nessuna parte. Il fallimento di tale metodo è sotto gli occhi di tutti. profumo -viola_800x576

È l’ora delle “Assunzioni di responsabilità” in capo alla dirigenza passata e presente, ma anche da parte del Governo, e delle Autorità di Vigilanza, che sembrano non fare altro che subire i “Diktat” delle oligarchie economiche europee.

Il futuro di Banca Mps è esclusivamente nelle mani della passione e della professionalità dei Lavoratori. Chi non è in grado di svolgere il proprio compito, anche a livello di Governo e di Vigilanza, chi non è in grado di difendere la sovranità nazionale, si faccia da parte evitando inopportune dichiarazioni.

Il nostro futuro, il nostro lavoro, vengono prima di qualsiasi interesse di gruppo o di lobby.

 

In relazione al rapido sviluppo della situazione della Banca ed alle dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dai Vertici dell’Istituto, abbiamo chiesto un incontro urgente – dopo quello richiesto all’Amministratore Delegato – anche al Presidente della Banca Alessandro Profumo.

 

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena