Montepulciano Capitale della Cultura 2020. Il sindaco: “Siamo stati coraggiosi”
19 Giu, 2017
logo_are_6_trasp

Montepulciano Capitale della Cultura 2020? Il sindaco di Montepulciano Andrea Rossi ci crede, per la storia della città, le sue bellezze architettoniche, le importanti produzioni culturali. Una candidatura importante, a prescindere dal risultato, poiché comporta un grande lavoro sia per il comune che per tutto il territorio circostante: Cortona, Torrita di Siena, Chiusi, Pienza, Chianciano Terme; un lavoro di promozione e crescita di cui stamane il Sindaco ha parlato ai nostri microfoni.

“Siamo stati coraggiosi a cogliere questa possibilità, al di là poi del risultato, ovvero le risorse che  sono in palio da parte del Ministero. Comunque è importante continuare a dimostrare che Montepulciano investe in cultura, questo era un po’ l’obiettivo principale. Siamo riusciti a mettere intorno al tavolo tutti gli attori che a Montepulciano produco cultura”.

Abbiamo già sottolineato che questo progetto parte da Montepulciano, poiché per regolamento la candidatura doveva essere singola, ma abbraccia i territori confinanti: “La nostra idea è quella di abbracciare con il territorio circostante un ragionamento. Comunque vada parleremo della città, della Provincia di Siena, del nostro territorio almeno per i prossimi mesi”.