Mens Sana, Bertoletti lascia l’incarico di Amministratore Delegato
4 Apr, 2018
L’Amministratore Delegato della Mens Sana Basket Francesco Bertoletti

La Mens Sana Basket 1871 comunica di aver ricevuto in data 3 aprile 2018 le dimissioni del dottor Francesco Bertoletti dalle cariche di amministratore delegato e consigliere di amministrazione della Società medesima.

Le funzioni di rappresentanza legale della Società Mens Sana Basket 1871 SSD a R.L. saranno d’ora in poi del solo presidente dottor Massimo Macchi che in data odierna assume anche la pienezza dei ruoli esecutivi. Conservando il Consiglio di Amministrazione almeno cinque componenti attivi, quindi il minimo statutario, non è prevista a breve una riunione urgente degli organi sociali che verranno comunque investiti della decisione circa l’eventuale sostituzione del dott. Bertoletti nella posizione di Amministratore Delegato.

La Mens Sana Basket 1871 SSD a R.L. ringrazia il dottor Francesco Bertoletti per il lavoro svolto in maniera indefessa e con assoluto attaccamento agli interessi della Società.

“Non sono sorpreso dalla decisione di Francesco, ma ci vorrà del tempo per consolarmi per la separazione da un grande collega e ancor più grande amico – ha dichiarato Massimo Macchi, presidente della Soundreef Mens Sana -. Sono oltre trent’anni che Francesco ed io lavoriamo insieme e l’ho sempre sentito talmente vicino da averlo pensato parte della mia stessa famiglia. Di conseguenza gli ho chiesto molto e comprendo ora come possano pesare le sue responsabilità verso i suoi veri familiari. A lui ogni ringraziamento per aver gestito la Società il tempo necessario a permettermi di disimpegnarmi e assumere di fatto la guida di questo sodalizio che rappresenta un vanto della città di Siena”.

“Concludo il mio incarico sapendo di aver assolto il mio obbiettivo prioritario – ha detto il dottor Francesco Bertoletti -: la Mens Sana è oggi una Società con i conti in ordine del tutto aggiornati allo scorso 28 febbraio. La recente gestione ha inciso sull’incremento dei ricavi, garantendo, in un solo anno, il raggiungimento degli obiettivi pubblicitari inizialmente prefissati per il terzo anno del nostro piano. Proseguire questo trend consentirà alla Famiglia Macchi di tener fede ai propri impegni. Serve anche mantenere una forte attenzione alle spese correnti: l’averle accentuate in questa stagione non ha purtroppo pagato in termini di ricavi ed ora si apre una nuova stagione di morigeratezza che io stesso per coerenza avvio, lasciando la posizione. Colgo infine l’occasione di ringraziare la Famiglia Macchi per l’occasione offertami e voglio idealmente abbracciare tutti coloro che hanno collaborato con me alla mia esperienza”.