Mens Sana, Bagatta lascia l’incarico di presidente con un consiglio: “Macchi segua l’esempio dell’Emma Villas”
14 Mag, 2018
Mens Sana Guido Bagatta Piazza

Guido Bagatta lascia l’incarico di presidente onorario della Mens Sana e ad Are fa il bilancio della sua esperienza senese con la famiglia Macchi. “Massimo è un bravo manager – ha detto riferendosi all’azionista di maggioranza – ma non ha esperienza di imprenditore, è bravo nel suo settore ma lo sport non è la moda, gli consiglio di fermarsi e di capire dove vuole andare con questa società. Dovrebbe seguire l’esempio dell’Emma Villas di Gianmarco Bisogno, a cui faccio i complimenti per la promozione. Ai tifosi tifosi dico che mi dispiace di aver promesso che ci saremmo divertiti mentre la stagione non è stata esaltante, ma mi era stato presentato un programma triennale che mi aveva fatto sbilanciare. Sono metà senese, amo questa città ele sue tradizioni, ma invito a non portare l’animosità del Palio nello sport. Ci sono alcuni tifosi, per fortuna pochi, che vivono lo sport come la rivalità tra contrade ed è un opposizione contro se stessi”.

Bagatta, dunque, lascia per altri incarichi professionali e perchè il ruolo all’interno della società gli stava stretto. “Il mio miniciclo è finito, auguro a Siena di tornare ai vertici, ha nel suo dna fin dal Medioevo di primeggiare”.