Facebook Posts Home Slide Show Sport

Maddaloni si presenta: “Non ero solo il vice di Lippi. La Robur se la giocherà con tutti”

“Ho visto il Siena tre volte, è una squadra con dei valori e se la può giocare con tutti. Ha delle potenzialità che ancora non si sono espresse, l’obiettivo è darle una consapevolezza migliore”. Sono le prime parole di Massimiliano Maddaloni, presentato oggi nella sala stampa del Franchi come nuovo allenatore del Siena, al posto di Gilardino. Maddaloni ha rivendicato il suo passato (“non ero un semplice vice, in Cina ho allenato direttamente l’Under 23 e l’Under 20 e negli ultimi tre anni Lippi stava a casa, ero io in campo che allenavo”) e ha tenuto a precisare che conosce bene la realtà della serie C (“conosco tutte le squadre del girone”).

Il perché dell’addio di Gilardino ha provato a spiegarlo Giorgio Perinetti. “Avevamo visioni differenti – ha spiegato il ds bianconero – abbiamo deciso di cambiare perché vogliamo crescere. Non solo per avere un risultato immediato ma anche per creare una base duratura. Penso si possa fare un grande campionato quest’anno, nessuno può dire dove arriveremo ma l’obiettivo è arrivare più in alto possibile”.

Nello staff tecnico non ci sono esoneri (a parte Gilardino e Caridi). Entrano il vice Michelangelo Rampulla, Franco Paleari come responsabile portieri (resta Nicolas Cancarini come preparatore) e Claudio Gaudino come responsabile della preparazione atletica (si aggiunge a Sandro Bernardino). Confermati il collaboratore tecnico Paolo Negro, il match analyst Stefano Corsini e il responsabile del recupero infortunati differenziale Enrico Babucci.

Il debutto di Maddaloni sarà a Gubbio lunedì 1 novembre (ore 21).

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena