L’Onda vince la seconda prova
14 Ago, 2019
logo_are_6_trasp

L’Onda, con Porto Alabe e Carlo Sanna detto Brigante ha vinto la seconda prova del palio di agosto, che si è corsa stamattina in Piazza del Campo. Unica novità, annunciata, il cambio di monta nel Bruco, dove Antonio Francesco Mula che aveva indossato eri sera il giubbetto di Via del Comune, ha lasciato il posto ad Andrea Mari detto Brio, fantino di contrada. E’ rimasto invece al suo posto Stefano Piras, al momento unico fantino esordiente del gruppo, al quale l’Aquila ha affidato Tottugoddu, anche lui debuttante. 

 

Venendo alla prova, c’è voluto qualche minuto in più stamani per trovare l’allineamento tra i canapi, tra i quali le contrade sono entrate in ordine inverso rispetto a ieri sera: Bruco, Drago, Pantera, Istrice, Torre, Onda, Aquila, Selva, Oca e Chiocciola di rincorsa. Un po’ di agitazione all’interno, con il cavallo della Torre, la forte Violenta da Clodia, che conferma il suo unico difetto, se così si può dire, il non riuscire a stare ferma alla mossa, e l’Oca che continua a mandare messaggi chiari su quella che è la strategia “in difesa” di Fontebranda, cercando soprattutto di ostacolare la rivale. Il mossiere Bartolo Ambrosione decide di far uscire tutti una volta in via precauzionale e al rientro tra i canapi si parte. Lo spunto migliore quando il canape si abbassa è quello del Bruco, seguito dal Drago, dalla Torre, dall’Aquila e dall’Onda, che fiancano tutti contemporaneamente, mentre l’Istrice era fuori allineamento e resta dietro. Brio e Schietta fanno l’andatura per il primo giro, per poi lasciare la testa alla Pantera che passa, a galoppo tutt’altro che forzato all’altezza della mossa. Ultimo avvicendamento al terzo giro davanti alla cappella, quando si fa vedere l’Onda: Carlo Sanna sprona Porto Alabe e va a vincere la prova.

Ecco le accoppiate

Bruco                                     Schietta                                 Andrea Mari detto Brio

 

Drago                                    Tornada                                 Federico Arri detto Ares

 

Pantera                                  Tabacco                                Luigi Bruschelli detto Trecciolino

 

Istrice                                     Oppio                                               Andrea Coghe detto Tempesta

 

Torre                                      Violenta da Clodia               Jonatan Bartoletti detto Scompiglio

 

Onda                                     Porto Alabe                          Carlo Sanna detto Brigante

 

Aquila                                    Tottugoddu                           Stefano Piras

 

Selva                                    Remorex                              Giovanni Atzeni detto Tittia

 

Oca                                        Unidos                                  Antonio Siri detto Amsicora

 

Chiocciola                             Una per tutti                          Francesco Caria detto Tremendo