Le iniziative del Comune di Siena per la Giornata contro la violenza sulle donne
23 Nov, 2018
Siena piazza del Campo

Accolte, dalla Giunta comunale, le richieste pervenute dall’associazione tutela vittime “La lampada di Dendera” e del Soroptimist International d’Italia Club di Siena per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne che viene celebrata il prossimo 25 novembre.

Per l’occasione sarà illuminata con luce di colore arancione la Cappella di Piazza del Campo.

<<Una ricorrenza importante – ha sottolineato l’assessora alle Pari Opportunità Sara Pugliese – tesa a sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema tanto grave e dal quale nessuno, né privato cittadino né istituzione, può esimersi. La violenza sulle donne, purtroppo, si registra sempre più frequentemente e con dati da vero allarme sociale.

Per questo è importante attivare azioni che attirino l’attenzione, e stimolino momenti di concreta riflessione, sia tra gli adulti sia tra i giovani>>.

Nasce proprio dall’impegno degli studenti dell’Istituto G. Caselli il progetto “Belle da non morire”, patrocinato dal Comune.  Una pubblicazione, stampata dalla tipografia comunale, che raccoglie racconti che prendono spunti da favole, canzoni e fatti di cronaca, per dar corpo a storie di violenza a lieto fine, le cui protagoniste sono sempre donne che riescono a sopravvivere e vincere.

Le iniziative in programma prevedono, sempre per il 25 (ore 17) lo spettacolo, al Teatro dei Rozzi, “Polvere, dialogo tra uomo e donna”. Una rappresentazione di forte impatto emotivo che affronta il rapporto malato e violento che spesso si innesca all’interno della coppia, e dove la parola “amare” deve necessariamente distinguersi da “subire”.

La pubblicazione “Belle da non morire” sarà presentata il prossimo 30 novembre durante il convegno #ioscelgoilrispetto che si terrà nella Sala delle Lupe a Palazzo Pubblico (inizio ore 9), al quale parteciperanno rappresentanti delle Istituzioni locali e della società civile.

Durante il convegno verrà inoltre presentato da Gianni Colombini, dirigente di Siena Judo, il corso gratuito di autodifesa che inizierà il 1° dicembre. Organizzato dal Comune di Siena in collaborazione con il Centro Universitario studentesco e l’associazione nazionale difesa personale e rivolto alle studentesse universitarie e a tutte le ragazze maggiorenni e donne che risiedono, studiano e lavorano a Siena.

In parallelo, sui social del Comune, partirà la campagna di comunicazione #ioscelgoilrispetto-Insieme per dire no alla violenza. Testimonial uomini e donne dell’Amministrazione comunale, consiglieri e consigliere di maggioranza e minoranza, altre figure istituzionali, e personaggi del mondo dello sport senese a dimostrazione che il contrasto alla violenza sulle donne è un tema trasversale e condiviso da tutta la comunità.

L’amministrazione ha, inoltre, promosso una raccolta fondi tra gli esercenti e le associazioni di categoria, per la futura riapertura della Casa rifugio per donne vittime di violenza.