In Salicotto la trentesima Mostra dei Fiori
15 Apr, 2016
Torre mostra fiori

Nella Torre tornano i fiori in mostra: fanno già trent’anni. E per l’occasione,sarà esposta anche una singolare collezione di disegni. Perché “vedere un fiore che sboccia fra i mattoni di tufo rosso è cosa che fa bene al cuore”: lo scrisse a suo tempo Alda Pianigiani Garosi, poetessa, commediografa e appassionata torraiola. Inaugurata nel 1987, questa iniziativa nacque da un’idea de “La Stanzina”, il Gruppo Donne della Contrada della Torre allora guidate dalla Presidente Marisa Daviddi. Con lei Marta Garosi, Ilia Tognetti, Renata Sorini, Dilva Marraccini, Mirella Bonelli, Carla Bruni, Giorgina Scalacci, Vanna Pianigiani e la stessa Alda Pianigiani: vollero creare un evento aperto non solo ai contradaioli, ma a chiunque volesse immergersi in un po’ di verde tra le lastre di pietra serena. Un’idea consolidata nel tempo: le Presidenti e le commissioni che si sono succedute negli anni si sono adoperate, coinvolgendo tutta la “Stanzina”, per il suo allestimento tra strada – tempo permettendo – e locali della Contrada, facendola di fatto diventare una tradizione.

Questo fine settimana, per la sua XXX edizione, la Mostra dei fiori torna con qualche novità. Dopo l’inaugurazione, alle ore 11 di sabato mattina, continuerà per l’intero sabato, quando alle 19 un aperitivo celebrerà il trentennale; per poi riprendere la mattina seguente e concludersi domenica sera. In contemporanea, nei locali della Contrada i visitatori troveranno anche ” Non solo la Verbena”, esposizione di Sergio Casini: piante spontanee della Toscana Meridionale disegnate in bianco e nero, come le pubblicazioni scientifiche richiedono. E’ il frutto di 30 anni di lavoro dedicato a raccogliere, studiare e disegnare piante tipiche degli ambienti naturali tra Siena e Grosseto, apprezzabili anche in 4 ebook (scaricabili online su www.lulu.com e su eBookstore per iPad e iPhone di Apple).