Prima pagina

Il Sahaja Yoga di MeditiAmo Italia fa tappa a Monteriggioni. E’ l’unico appuntamento regionale

Domenica 20 marzo importante e unico appuntamento regionale di Meditiamo Italia in Toscana per tutti coloro che si considerano sul cammino della ricerca interiore e spirituale. A partire dalle 16:30, con ingresso libero presso l’Hotel Il Piccolo Castello di Monteriggioni, chiunque potrà sperimentare la rivoluzionaria meditazione Sahaja Yoga, creata da Shri Mataji Nirmala Devi nel 1970, che viene praticata gratuitamente da milioni di persone in tutto il mondo. A questo appuntamento seguiranno programmi gratuiti tutto l’anno in Valdelsa e a Siena.

Presente in Italia dal 1981 (un’avventura iniziata proprio a Roma), la meditazione sahaj viene proposta come forma di volontariato in vari ambiti: dalle scuole alle aziende, dalle carceri agli ospedali, dalle università agli ambienti sportivi. Per le numerose evidenze medico-scientifiche che comprovano i benefici di questo tipo di meditazione, Sahaja Yoga ha ottenuto diversi riconoscimenti internazionali e collaborazioni prestigiose (dall’Unesco a Save the children), oltre ad essere materia d’esame nelle Facoltà di Medicina di alcune università italiane.

Attraverso il progetto internazionale InnerPeace, nato in Italia, che utilizza le tecniche di sahaja yoga, oltre 200.000 ragazzi in più di 40 paesi del mondo hanno sperimentato con grande successo i benefici della meditazione.

MeditiAmo Italia vuole realizzare un momento di unione e connessione profonda che unisca e faccia sentire amati e pronti a realizzare un viaggio interiore che può tradursi solo in amore verso ciò che ci circonda e, quindi, verso il paese in cui viviamo. MeditiAmo Italia, insieme all’associazione Inner Peace promuove un messaggio di pace che è prima di tutto quella interiore, la sola e unica in grado di promuovere e diffondere la pace globale. Pronti a gettare le basi di una nuova società.

La Giornata mondiale della pace interiore viene celebrata il 21 Marzo di ogni anno. In quella giornata in tante città d’Italia e in centinaia di scuole è possibile provare l’esperienza della meditazione. Se sgombriamo il campo da etichette e luoghi comuni, possiamo concordare che la meditazione rappresenta ciò a cui tutti inconsciamente aspiriamo: un momento di serena quiete, di silenzio mentale, in cui affiora una sottile gioia interiore. In un attimo, la ressa dei pensieri si placa e ciò che rimane è solo una calma consapevolezza: il riconoscimento della bellezza dell’esistenza. È lo stato che abbiamo tutti sfiorato almeno una volta nella vita, di fronte alla bellezza di un paesaggio naturale, annusando il profumo di un fiore o contemplando lo splendore di un’alba.

La meditazione, infatti, non è una fuga dalla realtà, ma una risorsa interiore infinita per migliorare concretamente il mondo in cui viviamo. La meditazione, insegnandoci a cambiare noi stessi, può essere la via spontanea per cambiare la società.

In Sahaja Yoga questo stato è raggiunto tramite il risveglio della Kundalini (in sanscrito letteralmente ‘serpente femminile’), descritta dagli antichi sapienti come un’energia materna primordiale presente nell’osso sacro. Una volta risvegliata, la Kundalini sale lungo la colonna vertebrale, incontrando i sette chakra, ovverosia i centri energetici fondamentali, fino a raggiungere l’area della fontanella sul vertice del nostro capo. A quel punto, possiamo sperimentare uno stato di consapevolezza senza pensieri, siamo perfettamente lucidi, ma la nostra mente non è invasa dal bombardamento dei pensieri. Viviamo il presente. Un’esperienza che è nostro diritto di nascita, e che quindi non può che essere donata gratuitamente.
Hotel Il Piccolo Castello – Strada Provinciale Colligiana, 8, 53035 Monteriggioni (Siena)

Domenica 20 marzo 2016 ore 16:30, ingresso libero

Programmi a ingresso libero tutto l’anno in Valdelsa e a Siena

Mobile 331 42.07.554 – sahaja.yoga.siena@gmail.com – sahaja.yoga.poggibonsi@gmail.com

https://www.facebook.com/SahajaYogaToscana – http://www.meditiamoitalia.it/