Griccioli: “Contenti ma non appagati, proveremo a vincere ancora”
6 Apr, 2017
Griccioli fa il Papa

Con i due punti guadagnati contro Trapani la Mens Sana ha conquistato la matematica certezza della permanenza in LegaDue, quello che è sempre stato indicato come l’obiettivo stagionale, anche se l’inizio del campionato aveva fatto fare sogni diversi. Gli infortuni a catena che hanno caratterizzato in negativo l’avventura biancoverde hanno però poi riportato tutti bruscamente con i piedi per terra. Se dopo l’infortunio di Cappelletti e l’arrivo di Mascolo c’era stata una reazione positiva ed erano stati tutti bravi a cambiare gli equilibri, dopo il forfait di Bucarelli questa forza non c’è stata, anche perchè è mancato il budget per un’adeguata sostituzione. Adesso mancano tre partite alla fine della regular season e per l’accesso ai play off (che sarebbe meritato!) serve vincerne almeno due e “sperare” nei risultati delle altre. Impresa ardua, anche perchè il calendario mette di fronte alla Mens Sana tre squadre che in questo momento sono più in forma e giocano meglio: Tortona (sabato prossimo alle 20.30), Biella e la Virtus Roma. “Sono tre muraglie che se dovessimo metterle in fila sarebbe per noi una montagna insormontabile – ha detto ai microfoni di ARE il coach Giulio Griccioli – ma dato che vengono a distanza di una settimana l’una dall’altra le affrontiamo una alla volta. Sono salite erte, però intanto vediamo in quali condizioni ci presentiamo alla prima di queste che è Tortona, poi pensiamo alle altre. E’ chiaro che per pensare ad una post season dobbiamo vincere almeno due di queste tre partite e vedere cosa fanno le altre, però anche il fatto di aver tenuto la differenza canestri con Trapani, essere in vantaggio con qualcuna delle squadre che ci stanno immediatamente davanti ci fa pensare che riuscissimo ad a presentarci in buone condizioni ce la potremmo giocare. Ed entrare nei play off per noi sarebbe il coronamento di una stagione che, per le difficoltà che abbiamo avuto avrebbe i connotati dell’eccezionalità”.

Ascolta l’intervista di coach Griccioli