Giusti (Lega Nord) risponde a Valentini sulla visita di Matteo Salvini
15 Apr, 2015
Il cartello pubblicato sulla pagina Facebook della Lega

“Valentini è il Sindaco delle barzellette”: così Francesco Giusti, Vice Segretario nazionale della Lega, commenta le parole del Sindaco di Siena, Bruno Valentini, che ha parlato di “comparsate di Salvini” ed ha affermato che la Banca oggi, a suo dire, sarebbe “in una fase completamente diversa”, con le inchieste che avrebbero evidenziato che non ci sarebbe “alcun complotto politico dietro quanto accaduto al Monte”.

“Prima di essere eletto al ballottaggio del 2013 l’allora candidato Valentini faceva il rivoluzionario e prometteva fuoco e fiamme (“voglio che la città sappia tutta la verità e il Comune si costituirà parte civile ogni volta che sarà possibile richiedere danni morali ed economici per reati contro la collettività. L’onore della città è stato infangato”, disse parlando della Banca in un’intervista al sito del PD il 4 giugno 2013). Oggi che ha la seggiola sotto il sedere di fatto salva i tempi del buco miliardario, difende Profumo e Viola, arrivati a Siena ai tempi di Ceccuzzi, prossimi di conferma nonostante una chiusura del bilancio 2014 peggiore di quella del Mussari e le ben undici trimestrali in perdita consecutive, e fa il negazionista pur di delegittimare Salvini e la Lega”, prosegue Giusti.

“Valentini non dice una parola in appoggio ai 250 montepaschini senesi esternalizzati, che la Banca sarà costretta a riassumere. Peggio: difende l’operazione Fruendo – Bassilichi (tanto caro a Valentini, al Sistema Siena ed a Renzi) – Accenture. Una vergogna, tanto quanto lo è la poltrona nel CdA di Bassilichi per quello che si definisce l’amico di infanzia di Renzi, Marco Carrai!”, rimarca l’esponente della Lega.

L’ultima stillettata al Sindaco è sui nomi proposti dalla Fondazione per il nuovo CdA del Monte: “Davvero Valentini non c’entra nulla? Attenzione perché qui potrebbe crescergli il naso… Sarebbe opportuno che il Sindaco, anziché dilettarci con queste amenità, vada a farsi un giro in bicicletta (magari elettrica), l’unica cosa che, forse, gli riesce bene”.
Lega Nord Siena