Fusione: a Rapolano vince il no con il 70% dei voti
12 Nov, 2018
NO_post-referendum

Il Comitato per il No esprime la sua gioia per il risultato del referendum consultivo per la fusione dei Comuni di Rapolano Terme e Asciano dove la maggioranza dei cittadini ha bocciato la fusione proposta. I dati del referendum sono inconfutabili: in totale, nel computo complessivo delle urne dei comuni di Asciano e Rapolano, la somma dei NO, 2546, supera abbondantemente quella dei SI, 1938. Nel solo Comune di Rapolano Terme, netta vittoria per il NO che ha toccato il 70% circa delle preferenze.

“La prima cosa da dire è grazie – sottolinea Doriano Mazzini, presidente del Comitato del No -. Un sentito ringraziamento va a tutti i cittadini che hanno partecipato e sostenuto le ragioni del No in tutti questi mesi: con 1834 voti nel solo Comune di Rapolano Terme, due terzi dei cittadini votanti hanno detto NO ad una proposta di fusione sbagliata e insostenibile”.

I risultati di Rapolano e Serre, ma anche quello di Asciano dove si è registrata una bassissima affluenza, mettono in discussione il meccanismo stesso delle fusioni: i cittadini hanno capito e compreso che non è con questi escamotage politici che si assicura un futuro ai nostri territori. Adesso si apre una nuova stagione, ribadisce il Comitato del No, che aggiunge: coloro che hanno innescato, in maniera sconsiderata, questa assurda guerra tra cittadini e comunità se ne dovranno assumere la totale responsabilità.