Furiozzi (M5S): “Ancora in attesa dell’ok da Roma, siamo pronti al miracolo”
8 Mag, 2018
Furiozzi sorridente

Il M5S nazionale continua a tacere e a pochi giorni dalla consegna delle firme rischia di non essere presente a Siena alla prossima tornata elettorale. Furiozzi è incredulo di fronte all’atteggiamento dei vertici nazionali che non hanno inviato la certificazione ma rimane comunque fiducioso di poter presentare la sua candidatura a sindaco. “Abbiamo allertato i simpatizzanti del nostro movimento per venire a firmare anche all’ultimo minuto, confidiamo che arrivi l’ok da Roma anche se il tempo stringe. La documentazione è stata presentata il 20 aprile, oltre 45 giorni fa e in 45 giorni, se ci fosse stata un’irregolarità avrebbe potuto essere sanata senza difficoltà.  Noi non abbiamo avuto comunicazioni di nessun genere, ma siamo pronti a compiere il miracolo, non vogliamo pensare che a Siena si vada a votare senza i pentastellati”. Entro sabato, infatti, vanno presentate le 250 firme a sostegno delle candidature e senza la ratifica del movimento nazionale a Siena non si possono muovere. “Noi non abbiamo un piano B, non ho intenzione di presentarmi senza l’appoggio del movimento”. Ma è possibile che non ci sia interesse per Siena?”