Forze di polizia al collasso per i tagli al personale, la denuncia del sindacato
12 Mar, 2018
Conferenza UGL Polizia

Forze di polizia al collasso a causa dei tagli al personale che, dal 2013 ad oggi, in appena cinque anni, hanno tolto a Siena ben 30 unità, tra poliziotti ed impiegati dell’Amministrazione Civile dell’Interno. A lanciare l’allarme, sottolinenando le conseguenze in termini di sicurezza e di servizi al cittadino, è il sindacato UGL-Polizia di Stato per voce del segretario provinciale Mauro Marruganti: “E’ un dato estremamente allarmante e le conseguenze si stanno inevitabilmente riflettendo sul controllo del territorio, dove i dipendenti delle volanti sono diminuiti ed invecchiati elevando l’età media ad un livello troppo alto rispetto alla reattività di intervento ed al rischio derivato da una criminalità sempre più agguerrita e pericolosa. Di questa situazione ne stanno risentendo anche i servizi forniti ai cittadini da parte degli Uffici amministrativi i cui dipendenti vengono impiegati sempre più spesso, a causa delle ridette carenze di organico, in compiti di ordine pubblico ed altro. L’esempio più eclatante si è registrato lo scorso 3 marzo quando, in concomitanza della vigilanza ai seggi elettorali e la manifestazione “strade bianche”, si è dovuto chiudere per l’intera giornata dell’ufficio passaporti con gravi ripercussioni sull’utenza.
Sappiamo che non potremo mai riavere i trenta dipendenti che sono venute ha mancare – prosegue Marruganti – però vorremmo che Questore e Prefetto si facessero portavoce presso il nostro Ministero affinchè il numero più alto possibile di personale sia assegnato alla notra provincia: i commissariati, la Questura, la Polizia Stradale, la Polfer sono tutti in sofferenza, siamo al collasso”.

Ascolta l’intervista di Mauro Marruganti