Prima pagina

Food&Water: L’Università di Siena a Expo 2015 insieme a Visionaria

“Food&Water: International Short Film Festival on Sustainability”: il cibo e l’acqua visti con gli occhi del cinema sono i protagonisti dell’evento che l’Università di Siena porterà a Expo 2015 il prossimo 27 agosto, in collaborazione con  il festival internazionale Visionaria XXII.
Il concorso “Food&Water” è una sezione speciale del festival Visionaria, promosso dall’Ateneo senese attraverso la rete Sustainable Development Solutions Network – SDSN Mediterranean, di cui è coordinatore come hub regionale della rete mondiale di ricerca sulla sostenibilità voluta dall’ONU.
Nella giornata organizzata presso l’Auditorium del Padiglione Italia a Milano, verranno proiettati i corti selezionati attraverso una call che si è aperta a maggio e a cui è possibile partecipare fino al prossimo 31 luglio con lavori, fiction o documentari, che affrontino i temi dell’alimentazione e della disponibilità di risorse idriche nel mondo.
Durante la prima parte dell’evento sarà proiettata una selezione di corti di archivio, accompagnata dagli interventi scientifici di esperti internazionali nel settore della sostenibilità. Successivamente saranno presentati i migliori lavori tra quelli che hanno partecipato alla competizione e sarà premiato il vincitore di questa sezione del festival.
Sono ad oggi 180 i corti preselezionati per la sezione “Food&Water”, provenienti da Francia, Messico, Tailandia, Spagna, Iran, India, Portogallo, Turchia, Belgio, USA, Germania, Canada, Italia, Australia, Giappone, Kossovo, Inghilterra, Russia, Venezuela, Irlanda, Bahrein, Hong Kong, da cui usciranno i finalisti.
Il concorso e il premio vogliono essere il tramite espressivo e divulgativo per parlare e stimolare il dibattito e il confronto nella grande cornice di EXPO 2015 sui temi promossi dalla rete SDSN, il cui obiettivo è creare una mobilitazione internazionale nel mondo scientifico e delle imprese ad alta tecnologia in un’ottica di problem solving. In altre parole, lo scopo è promuovere non solo studi teorici sulla sostenibilità, ma soluzioni subito praticabili, indirizzate a risolvere specifici problemi emergenti in tutte le aree della Terra, in un orizzonte di riconciliazione tra equità ambientale e sociale ed esigenze dello sviluppo economico, che, per realizzarsi al presente, non deve compromettere i bisogni e i diritti delle future generazioni.
Il ruolo attivo di coordinamento affidato all’Università di Siena all’interno del progetto delle Nazioni Unite SDSN è un importante riconoscimento per l’Ateneo, che ha avuto in questi anni l’opportunità di concentrarsi in modo ancor più efficace sui temi della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, inserendoli tra le sue priorità strategiche per la programmazione delle didattica e della ricerca e organizzando incontri internazionali di altissimo livello.
Il cortometraggio vincitore della sezione “Food&Water” riceverà un premio di 1.000 euro.
Il bando di concorso e la piattaforma attraverso cui iscriversi e inviare i cortometraggi, della durata massima di 15 minuti, sono accessibili dal sito web del Festival Visionaria, visionaria.eu.
L’Università di Siena sarà presente a Expo anche con altri progetti selezionati dalla Crui – Conferenza dei rettori delle università italiane, per il Padiglione Italia.
Tutte le iniziative dell’Ateneo senese per Expo 2015 sono sul sito www.unisi.it/usienaexpo.

Visionaria International Film Festival è il festival internazionale del cortometraggio nato a Siena, promosso dall’Associazione Culturale Visionaria in collaborazione con Comune di Castelnuovo Berardenga e Università di Siena.
Giunto alla su XXII edizione, quest’anno, in occasione del centenario dell’entrata in guerra dell’Italia, è dedicato al tema dei Confini.
Sono 3465 ad oggi i cortometraggi complessivi in concorso per l’edizione 2015 del Festival, che si conferma tra i più accreditati sulla scena internazionale con quasi tutti i Paesi del mondo rappresentati.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena