Fondazione Mps, pubblicato bando per progetto del Servizio Civile in provincia di Siena
26 Apr, 2016
Fondazione Mps targa

E’ stato pubblicato oggi sul sito sia della Fondazione Mps sia della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile un avviso pubblico per la realizzazione di un progetto di servizio civile nazionale nella provincia di Siena che coinvolgerà quattro giovani. Il bando, che rimarrà aperto fino al 18 maggio 2016 (con termine ore 12.00), è la conseguente attuazione del Protocollo d’intesa siglato, nelle scorse settimane, tra il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e il la Fondazione, primo italiana a stipulare e finanziare una simile iniziativa.

L’intervento prevede la realizzazione di un progetto – finanziato unicamente con risorse della Fondazione – per l’impiego di quattro volontari, in uno dei seguenti settori: assistenza (con particolare riferimento a soggetti con fragilità, disabili ed anziani); ambiente ed educazione ambientale; patrimonio artistico e culturale; educazione e promozione culturale suddivisa in tre aree tematiche (comunicazione/promozione e organizzazione di eventi ed iniziative culturali; promozione turistica del territorio; iniziative scolastiche tese a favorire un corretto stile di vita).

Il progetto presentato dovrà riferirsi ad uno solo dei settori previsti o ad una delle aree di intervento individuate all’interno del tema dell’educazione, e potrà essere realizzato nella provincia senese. L’iniziativa, inoltre, dovrà essere concepita in modo da trasmettere ai volontari un patrimonio conoscitivo e una formazione qualificata da investire nelle future esperienze professionali. Durante il periodo di servizio, la cui durata sarà di 12 mesi, i volontari saranno seguiti dagli operatori locali di progetto (OLP) competenti in materia.

Possono partecipare al bando tutti gli enti iscritti all’albo nazionale e ad uno degli albi regionali o delle province autonome che abbiano sedi di attuazione del progetto nel territorio della provincia di Siena. Le associazioni iscritte agli albi regionali o provinciali possono operare anche in co-progettazione, individuando l’ente capofila. La co-progettazione non è, invece, consentita tra enti iscritti all’albo nazionale e tra quest’ultimi ed enti iscritti agli albi regionali e provinciali.

«Siamo molto soddisfatti di aver strutturato ed emanato, in tempi rapidi e d’intesa con il Dipartimento del Servizio Civile Nazionale, un bando per un progetto di servizio civile interamente sostenuto dalla nostra Fondazione – ha dichiarato Marcello Clarich, Presidente dell’Ente – contribuendo fattivamente alla crescita dei giovani che decidono di intraprendere questo percorso, fiduciosi che simili attività abbiano ricadute positive per la nostra collettività. Ci auguriamo, inoltre, che questo primo accordo in Italia fra una Fondazione di origine bancaria e il servizio civile nazionale possa essere un esempio da imitare per le altre Fondazioni.»